A Sud con le donne di Ferdinando Scianna

«Il Sud e le Donne» di Ferdinando Scianna in mostra alla Casa Cava di Matera e lungo il percorso di avvicinamento alla capitale della Cultura 2019

Ferdinando Scianna ha un modo appassionante di descrivere quello che lo 'appassiona', muovendosi con agilità tra reportage e fotografia di moda, tra incanto e disincanto, le contraddizioni della realtà e le ombre della fantasia, «Il Sud e le Donne».

Binomi quasi indissolubili per questo figlio di Bagheria e della Sicilia dalla quale non si può fuggire, capace di guardare in faccia il volto riarso del mezzogiorno italiano e quello misterioso dell'universo femminile, insieme familiare e straniero.

Il Sud e le donne - foto Ferdinando Scianna

«Il Sud e le Donne» che animano la mostra ospitata nella Casa Cava di Matera, insieme al percorso di avvicinamento alla sfida della capitale europea della Cultura 2019 che guarda oltre, i sassi e le gravine della Murgia carsica, 'i luoghi comuni dell'eden folcloristico e della sconfinata Gomorra'.

Un viaggio nelle memorie visive irruente e appassionate del primo fotografo italiano entrato a Magnum nel 1982, 'svelate' da ritratti di donne senza nome e senza tempo, di femminilità capaci di spingersi oltre le tradizioni arcaiche e la modernità delle mode, con il volto mediterraneo e il corpo procace di Mariagrazia Cucinotta o Monica Bellucci, quanto con quelli di personalità e personali meno noti.

Il Sud e le donne - Ferdinando Scianna a Matera 1

Sono ritratti di donne, note o sconosciute, tutte di conturbante bellezza, colte nel loro transito, velate da una tenda o incorniciate dentro il riquadro di un rustico  o fra volti di anziani a loro appaiati. Donne eccentriche nel loro abbigliarsi: il nero totale che le trasforma in steli, gli arabeschi screziati che ramificano le loro vesti o le gonne aperte a ventaglio come corolle di un fiore. Ferdinando Scianna, una visionaria scena di ombre – Vito Amoruso

30 fotografie scelte dallo stesso Scianna per dialogare con lo sguardo e la memoria del visitatore dell'allestimento materano e del più ampio appuntamento lucano della rassegna culturale «Tu non conosci il Sud», curata da Oscar Iarussi, ispirato dal centenario del poeta meridiano Vittorio Bodini (1914-1970).

“Tu non conosci il Sud, le case di calce / da cui uscivamo al sole come numeri / dalla faccia d’un dado” - Vittorio Bodini

La mostra fotografica «Il Sud e le Donne», prodotta e allestita dall’associazione culturale Veluvre, all'interno del progetto «Tu non conosci il Sud», è sponsorizzata come questa da UniCredit, con i patrocini dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, in collaborazione con la Libreria Laterza e la Fondazione con Il Sud. La mostra sarà successivamente ospitata al Castello Aragonese di Otranto.


«Il Sud e le Donne»
Mostra fotografica di Ferdinando Scianna

fino a domenica 19 aprile 2015
Casa Cava
via San Pietro Barisano
Matera
tutti i giorni, ore 10-13 e 15-18
Pasqua e Pasquetta, ore 10-14 e 15-19
ingresso 3 euro

«Il Sud e le Donne»
Mostra fotografica di Ferdinando Scianna

23 giugno - 30 settembre 2015
Castello Aragonese di Otranto
Largo Porta Alfonsina
Otranto
01/07 > 13/09: 10.00 – 24.00
14/09 > 30/09: 10.00 – 22.00
Ingresso 5 euro intero, 4 euro ridotto (gruppi, bambini, over 65, disabili con accompagnatori)

Foto | «Il Sud e le Donne» di Ferdinando Scianna, Courtesy Veluvre – Visioni Culturali

  • shares
  • Mail