Snapseed 2.0: Google aggiunge filtri e strumenti per un editing non distruttivo

Google ci propone Snapseed 2.0, un’app gratuita che aiuta a modificare le foto su smartphone e tablet in modo non distruttivo.


Google ha annunciato di aver rinnovato Snapseed per rendere più semplice e veloce personalizzare le proprie immagini sia dal pc che da smartphone e tablet. Snapseed 2.0 è un’app molto interessante a cui sono stati aggiunti vari filtri, alcuni effetti e una serie di nuovi strumenti per fare editing in modo non distruttivo, un approccio essenziale nel campo della fotografia digitale.

Snapseed 2.0 ci consente di correggere le nostre fotografie in modo intelligente sfruttando tutti i sistemi per la correzione delle immagini. Google ha aggiunto lens blur, contrasto tonale, la funzione per la prospettiva intelligente e Transform per correre le linee cadenti. Grazie al pennello si può agire come su Photoshop e cioè applicando le correzioni i gli effetti solo su esuna piccola porzione dell’immagine, per esempio si può aggiungere un filtro nella parte con il cielo ed un altro effetto nella parte bassa o in quella centrale.

snapseed20

Grazie alla funzione Stacks gli utenti possono ri-modificare o annullare le modifiche che hanno fatto nelle immagini durante tutto il processo di post produzione, in questo modo si ha sempre l’immagine sotto controllo, si può fare una correzione o tornare indietro senza dover necessariamente ricominciare tutto di nuovo. Un’altra novità molto interessante è che le modifiche possono essere copiate da una fotografia all’altra, una funzione utile soprattutto per le fotografie simili o scattate nella stessa situazione.

Questa applicazione è compatibile con smartphone e tablet, è gratuita e si può scaricare nell’app store per iOS e su Google Play per Android.

  • shares
  • Mail