Il bastone per i selfie è stato inventato nel 1980 da Hiroshi Ueda

Incredibile ma vero... il primo bastone per i selfie è stato inventato da Hiroshi Ueda nel 1980!


Il bastone per i selfie è uno degli accessori cult del 2014, passeggiando per le grandi città troverete centinaia di persone che lo utilizzano e che tentano l’impresa del selfie perfetto. Una curiosità davvero incredibile è che il bastone per i selfie è stato inventato nel 1980 da un uomo che lavorava per il marchio Minolta e che suo progetto è stato anche brevettato. Questo strano accessorio è arrivato nei negozi ma non ha avuto un buon riscontro di vendite tant’è che è finito nel dimenticatoio per moltissimi anni.

Il bastone per i selfie di Hiroshi Ueda era stato pensato per le fotocamere compatte analogiche, dato che a quei tempi non c’erano i display, nel design dell’apparecchio era stato previsto anche uno specchio per fare le inquadrature.

Il selfie stick di Hiroshi Ueda inventato nel 1980


Hiroshi Ueda ci aveva visto giusto solo che ha precorso troppo i tempi, a distanza di circa 30 anni il suo bastone per i selfie è diventato un accessorio must have per tanti fotografi, soprattutto per chi predilige le fotografie con le compatte o con lo smartphone. La “febbre da selfie stick” ha contagiato moltissime persone tant’è che anche Nikon ha presentato il suo modello, ovviamente fatto con materiali di migliore qualità e venduto a prezzi più alti di quelli degli ambulanti.

La BBC ha contattato Hiroshi Ueda e potete ascoltare la sua intervista qui. Fa sorridere pensare che una cosa inventata nel 1980 e messa in commercio nel 1983 abbia raggiuto il successo ben 30 anni dopo, grazie agli smartphone e ad un tipo di fotografia che i puristi non considerano nemmeno una “vera fotografia”.

Nella fotogallery potete vedere uno dei primissimi autoritratti di gruppo fatti con il bastone per selfie e i progetti originali.

Foto | Hiroshi Ueda
Fonte | petapixel

  • shares
  • Mail