Workshop di fotografia, come evitare fregature

Qualche suggerimento su come scegliere un workshop fotografico che sia davvero utile per migliorare la propria tecnica

Workshop_Fotografia

È arrivata la primavera. Con i primi caldi sbocciano i fiori e si spogliano le modelle. Quindi è la stagione perfetta per i workshop. Tramite email, Facebook e simili arrivano decine e decine di proposte. Scegliere non è facile. Anzi, la fregatura è dietro l'angolo.

Perché molti workshop sono tenuti da fotografi dell'ultima ora. Gente che si compra una reflex, guarda due tutorial, realizza qualche buono scatto e subito propone il suo workshop. Ecco il primo consiglio: quando scegliete un workshop cercate di capire chi è il fotografo che farà da docente.

Ha un sito web? Ha svolto dei lavori per enti e aziende? Ha vinto dei concorsi? Ha delle pubblicazioni all'attivo? Già così abbiamo sfoltito molti workshop di dubbio valore. Ma non basta. Perché anche un bravissimo fotografo potrebbe tenere un pessimo workshop.

Infatti saper fare e saper insegnare sono due capacità che non necessariamente coincidono. Meglio verificare se il fotografo ha anche esperienza nell'insegnamento. Ha già tenuto corsi? I suoi allievi sono stati soddisfatti? Quest'ultimo aspetto è importante, dato che non c'è migliore metodo di valutazione che chiedere a chi ha già frequentato un workshop. Escludendo parenti ed amici stretti del fotografo, ovviamente.

Se non riusciamo a raccogliere tutte queste informazioni possiamo comunque affidarci a chi seleziona questi workshop. Come la Leica Akademie oppure la Nikon School. Queste aziende selezionano solo professionisti qualificati con i quali hanno un rapporto di collaborazione continuativo, quindi si può andare sufficientemente a colpo sicuro.

Infine un'ultima raccomandazione: fate attenzione anche al dove si tiene il workshop, specialmente in ambito paesaggistico. Un esempio: si sta avvicinando il periodo della fioritura a Castelluccio di Norcia. Tutti allora a fare workshop sul posto. Con l'ovvio risultato di far portare a casa migliaia di foto identiche e quindi inutili. In queste situazioni solo un bravo fotografo, ma davvero bravo, può fare la differenza di fronte ad un soggetto diventato suo malgrado trito e ritrito.

Foto | Google Immagini

  • shares
  • Mail