Giuseppe Tornatore al MNAF in veste di fotografo

Giuseppe Tornatore al MNAFE' stata inaugurata ieri, presso il MNAF (Museo Nazionale Alinari della Fotografia di Firenze) la mostra "Indiscrezioni" che vedrà esposte sino al 15 Giugno cento immagini scattate da Giuseppe Tornatore, famosissimo regista e premio oscar per il capolavoro "Nuovo Cinema Paradiso". Le fotografie sono state scattate in giro per il mondo: Bagheria (negli scatti di gioventù), Cina, Siberia (in particolare Novij Urengoi, cittadina sorta per incanto negli anni Ottanta dopo la scoperta nella zona di 6000 miliardi di metri cubi di gas naturale), Tokyo, Mosca, Marocco, Tunisia, Sudafrica, Stati Uniti.

L'esposizione è accompagnata da un importante volume con 150 immagini e dalla proiezione di una intervista al regista sul tema della fotografia. A proposito del suo rapporto con la fotografia Tornatore dice:

"Avevo dieci anni quando ho cominciato a usare la macchina fotografica. Da allora per circa un decennio essa è stata per me una specie di indumento, qualcosa che si indossa necessariamente la mattina prima di uscire per strada, qualcosa senza la quale non puoi muoverti, qualcosa di molto simile alle scarpe"

La mostra si configura quindi come un viaggio a ritroso nel tempo:

"verso quella stagione della mia vita spesa ad andare in giro a rubare immagini con la mia indimenticata Rolleicord. Anni di pedinamenti e appostamenti, anni che mi hanno insegnato ad osservare la gente, a studiarne le espressioni e i movimenti, sino a prevenirne quasi le azioni, sino all'illusione di condizionarne il comportamento. Anni in cui ho scoperto che se fotografi uno sconosciuto, nell'istante stesso in cui fai scattare l'otturatore, quella persona smette di esserti estranea, perché la porterai sempre con te."


Per ulteriori informazioni rimandiamo al sito ufficiale del MNAF.

Via | DPhoto.it

  • shares
  • Mail