Expodisc: come misurare perfettamente esposizione e WB

Expodisc Ci sono alcune situazioni in cui anche gli esposimetri delle nostre reflex fanno cilecca. Questo accade quando il soggetto su cui viene effettuata la misurazione riflette più (o meno) di quel 18% di luce per cui l'esposimetro è tarato. Per risolvere questo problema generalmente si usa la famosa gray card (o cartoncino grigio medio) oppure un costoso esposimetro esterno. Cosa fare se nessuna di queste due alternative ci soddisfa? Possiamo provare Expodisc.

Expodisc si presenta come un filtro da agganciare all'obiettivo della propria reflex. Applicato, farà passare esattamente il 18% della luce presente, trasformando l'esposimetro a luce riflessa della fotocamera in un esposimetro a luce incidente. Basterà poi prendere tempi e diaframmi mettendosi per un attimo al posto del soggetto da fotografare e il gioco è fatto.

Ogni Expodisc è poi testato per avere una precisa calibrazione RGB e della densità del bianco, riuscendo a fornire quindi, oltre ad una perfetta esposizione, anche un preciso bilanciamento del bianco. Expodisc è disponibile da 58 fino a 95 mm di diametro, sia in modalità "White Balance" che "Warm Balance" (ideale per il ritratto) e il costo oscilla, a seconda della grandezza, da 58,80 a 147,60 euro.

Via | Tutti Fotografi Aprile 2008

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: