Bastano pochi pixel per riconoscere un volto

ricercamitBastano veramente pochi pixel per riconoscere un volto umano. Almeno questo è quanto sta scoprendo un gruppo di ricercatori del MIT.

Il laboratorio di Computer Science and Artificial Intelligence sta cercando qual è la quantità minima di informazione, derivata da una immagine, necessaria a descriverne il contenuto.

L'applicazione di questa ricerca è incredibilmente ampia e i risultati potrebbero essere rivoluzionari. L'aspetto generico è arrivare a riconoscere automaticamente il contenuto di una immagine (al momento l'unico modo è attraverso le descrizioni testuali e il tagging).

L'aspetto pratico va dalla possibilità di archiviare in modo più semplice e intuitivo le immagini (senza il tagging), alla possibilità che in futuro i computer o i robot decifrino i dati che ricevono dalle loro fotocamere o videocamere... agendo di conseguenza.

Attualmente la ricerca è in stadio avanzato, i risultati verranno presentati molto presto e dovrebbero dimostrare che bastano davvero poche informazioni per definire il contenuto di una immagine.

Recentemente vi parlavamo dei problemi di Google Street View: una tecnologia sviluppata con i risultati di questa ricerca potrebbe semplificare il riconoscimento dei volti umani permettendo successivamente di sfocarli, in modo da evitare i problemi di privacy menzionati nell'articolo.

Foto e fonte | ScienceDaily

  • shares
  • Mail