La gestione dei colori in Firefox 3.x


L'ultima nigthly build di Firefox 3.1 ha abilitato in maniera predefinita il supporto alla gestione dei profili colori.

Le immagini sono composte dalle informazioni del colore di ogni singolo pixel, ma questa informazione definisce un colore ideale, mentre sappiamo che ogni monitor o stampante ha la sua "idea" di quel colore. A questo bisogna aggiungere che le immagini possono essere salvate in profili colori diversi, cambiando di fatto il significato di quei valori.

Questa impostazione di firefox fa in modo che il browser applichi tutte le trasformazioni per rendere correttamente tutte le immagini che hanno un profilo colore allegato diverso da quello, sRGB, predefinito. Dalla foto di copertina potete vedere la differenza nella resa dei toni con la gestione abilitata e disabilitata. In pratica, dopo aver modificato le vostre immagini in un programma di fotoritocco, come photoshop, anche nel browser avranno la medesima resa cromatica. Per controllare le differenze prima e dopo c'è un'apposita pagina del International Color Consortium.

Per questioni di prestazioni è già disponibile in Firefox 3 e tutti gli altri browser basati su Gecko 1.9, ma disabilitata. Per abilitarla è sufficiente digitare nella barra degli indirizzi "about:config" e poi impostare il valore gfx.color_management.enabled a "True". Dopo averlo abilitato potrete andare a cercare qualche immagine con profilo AdobeRGB per vedere la differenza.

Gli sviluppatori hanno ottimizzato molto questa caratteristica nel ramo di sviluppo arrivando a scrivere codice direttamente in assembly per sfruttare al massimo il processore in attesa di poter passare questi lavori ad uno shader personalizzato utilizzando la GPU. Se volete aiutare lo sviluppo, provate ad utilizzarlo e lasciate il vostro commento.

Via | Mozillalinks

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: