Fracture - Daido Moriyama al LACMA

Fracture - Daido Moriyama al LACMA

Le visioni del mondo, randagie come i cani di Misawa, libere da limiti e convenzioni come l’obiettivo di Daidō Moriyama, hanno portato Fracture nel Padiglione dell'arte giapponese del Los Angeles County Museum of Art (LACMA).

La frattura della società con le sue peculiarità e contraddizioni, rappresentata in ogni scatto, messa a fuoco in un particolare, sfocata in un altro, esposta e riflessa, celata e moltiplicata.

Tutti scatti urbani, volutamente oscuri, graffiati, sfocati, sgranati, resi ancora più viscerali da quello che si annida tra il bianco e il nero o nei colori crepuscolari della Tokyo più recente, esposta per la prima volta al LACMA, da contemplare e sentire fino al 31 luglio 2012, o approfondire in questa intervista.

Fracture - Daido Moriyama al LACMA
Fracture - Daido Moriyama al LACMA
Fracture - Daido Moriyama al LACMA
Fracture - Daido Moriyama al LACMA
Fracture - Daido Moriyama al LACMA
Fracture - Daido Moriyama al LACMA
Fracture - Daido Moriyama al LACMA
Fracture - Daido Moriyama al LACMA
Fracture - Daido Moriyama al LACMA
Fracture - Daido Moriyama al LACMA

Foto | Domus

  • shares
  • Mail