The Rocky Horror Picture Show: un mondo per il libro fotografico di Lauren Everett

Uno sguardo al luccicante mondo che vive il culto del Rocky Horror Picture Show con un libro che fotografa i suoi protagonisti

Le mura di cinta di Castel Sant'Angelo, trasfornate in schermo dagli ex occupanti del Cinema America di Roma, con una proiezione 'pirata' del "The Rocky Horror Picture Show" vista da più di 2mila spettatori, hanno appena nutrito il culto luccicante di un fenomeno di costume tra i più longevi, nato nel 1975 dal capolavoro ironicamente horror, trasgressivo e capostipite della sottocultura drag, portato al cinema da Jim Sharman, con la complicità del cast capeggiato da uno strepitoso e luccicante Tim Curry.

Il "The Rocky Horror Picture Show" distribuito in sala più di ogni altro film della storia del cinema, non solo ad Halloween, come avvenuto per lo spettacolo nei teatri, mentre la Fox si prepara a portarlo sul piccolo schermo, con un remake e due ore di The Rocky Horror Picture Show Event fedele al testo, per festeggiare il 40° anniversario del film.

Un cult movies tratto dallo spettacolo teatrale omonimo, restaurato, celebrato e omaggiato da milioni di fan, assistendo a proiezioni e spettacoli con performance cosplay corredate di riso (simbolo del matrimonio che apre il film), quotidiani in testa per ripararsi dalla pioggia (simulata spesso con le pistole ad acqua), guanti 'casalinghi' da chirurgo, coriandoli, torce e carte da gioco per rendere omaggio ai vari momenti del film.

Fan sparsi in tutto il mondo che hanno continuato a nutrire il culto con passione e devozione e la fotografa americana Lauren Everett, ha deciso di rendere protagonisti di uno sguardo alla sottocultura del The Rocky Horror Picture Show, viaggiando per sei anni in dieci stati, frequentato spettacoli e fotografando oltre 140 dei suoi protagonisti per un progetto editoriale.

Un libro fotografico per il quale è appena partita la raccolta fondi su IndieGoGo, allo scopo di realizzare un volume a tiratura limitata di 1.000 copie, da offrire a prezzo ragionevole, accessibile ad un pubblico molto più ampio di quello in grado di permettersi l'editoria fotografica.

People Like Us - A Photography Book abbraccia il modello crowd-funding per superare limiti e compromessi dell'editoria che si occupa di pubblicazioni fotografiche, con uno spirito fai-da-te in sintonia con quello che anima la community del Rocky Horror.

Il volume di 140 pagine da uno sguardo al luccicante universo che vive il culto del The Rocky Horror Picture, anche attraverso l'introduzione di Jeffrey Weinstock PhD (autore di Rocky Horror Cultographies e Reading Rocky Horror), Lani Jo Leigh (proprietario del Clinton Street Theater di Portland, che ha ospitato lo spettacolo più di ogni altro teatro) e di molti altri collaboratori, insieme ai brani scritti dai membri del cast.

Dei 16.500 $ che Lauren Everett sta cercando di raccogliere, circa $ 13.000 saranno impiegati per la stampa, il resto in ricompense e tasse (7% se raggiunge il suo obiettivo, il 12% se non lci riesce ) per la campagna.

Per i sostenitori è prevista al possibilità di presentare una fotografia di se stessi in versione Rocky, nel concorso settimanale lanciato su Facebook che darà in premio ai primi tre una copia firmata del libro, una stampa dei personaggi più amati della comunità (Ray Thompson, Bill Ung, Jaimie Froemming, Liz Stockton e Larry Viezel) e altre sorprese, insieme ad un poster in edizione limitata (1 x 17) con molte fotografie del libro, disponibili in esclusiva per la campagna.

Tutti i donatori sopra i $ 15 avranno una cartolina in edizione limitata con un'immagine dal libro, corredata da un personale messaggio di ringraziamenti della fotografa sul retro.

I generosi donatori da $ 300 s $ 700 avranno il nome stampato nella sezione "riconoscimenti" del libro, quelli da $ 1.000 a 4.711 nella lista degli "sponsor" del libro, mentre i ringraziamenti per tutti saranno anche sulla pagina social di facebook, compreso chi riuscirà ad offrire solo il passaparola, perché ogni genere di contributo può avvicinare il progetto al suo obiettivo.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Welcome to the page!This here is Emily in Manhattan, from the NYC RHPS

Posted by People Like Us: The Cult of The Rocky Horror Picture Show on Mercoledì 15 aprile 2015

Via | Facebook

  • shares
  • Mail