La Nikon F3 modificata per la produzione di Indiana Jones ed il tempio maledetto

Una Nikon F3 è stata modificata per le riprese dei modellini della famosa scena nella miniera di Indiana Jones ed il tempio maledetto

Ci sono scene della storia del cinema che sono semplicemente indimenticabili. Restano impresse nella nostra memoria grazie all'originalità della situazione ed alla cura nella realizzazione. Quest'ultimo aspetto poi nasconde a volte delle soluzioni inaspettate. Avete presente la scena della fuga lungo i binari della miniera su Indiana Jones ed il tempio maledetto?

Come è facile immaginare le scene velocissime con i carrelli che sfrecciano lungo i binari non sono reali. Ma nel 1984 non c'era ancora la computer graphics, quindi Steven Spielberg ed i maghi della Industrial Light & Magic hanno ricreato il tutto in scala ridotta.

nikon_f3_indiana_jones.jpg

Ma come far passare una enorme cinepresa dentro dei tunnel così piccoli? La soluzione è stata trovata modificando una Nikon F3 per ospitare al posto del dorso pressapellicola un magazzino per pellicole cinematografiche, opportunamente collegato al motore di avanzamento della fotocamera.

Guardando il video in apertura potete apprezzare il lavoro paziente e meticoloso dei tecnici, che hanno creato l'illusione di mandare Harrison Ford e colleghi a rischiare l'osso del collo, mentre in realtà erano dei pupazzetti a viaggiare dentro i carrelli.

Via | PetaPixel

  • shares
  • Mail