Mediterranean Darkness di Francesco Francaviglia al Macro

A 23 anni della strage di di Capaci e via D’Amelio che costò la vita al giudice Paolo Borsellino, con i suoi cinque agenti di scorta (Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina) e poche ore dall'ennesimo triste anniversario della memoria che 'qualcuno' riesce sempre ad offendere, la trama di connivenza e omertà tessuta dalla 'Mafia' resta ancora vasta e radicata.

La rivolta silenziosa contro le stragi mafiose, torna però a gridare giustizia anche nei ritratti delle “Donne del Digiuno” di Francesco Francaviglia, tra i volti che emergono dall'oscurità e le contraddizioni dei popoli che si affacciano sullo stesso mare e il Mediterranean Darkness in mostra al MACRO di Roma, dal 22 luglio al 20 settembre 2015.

Ritratti dei Volti di “Gente di Palestina, Migranti e Donne del Digiuno” che il fotografo inaugura alle ore 17.30 di martedì 21 luglio, alla presenza del Sostituto Procuratore Nazionale Franca Imbergamo, del quale potete leggere un estratto del testo di introduzione alla mostra estendendo il link a seguire.

Mediterranean Darkness: Introduzione di Franca Imbergamo

“C’è un convitato di pietra in ogni foto ed è la Giustizia, cercata da tutti i protagonisti dei ritratti, umiliata da chi li ha costretti alla fuga o alla sopravvivenza nell’inferno dei territori in guerra o ancora imperiosamente richiesta dal coraggio della rivolta delle donne del digiuno.
Non si può eludere il tema, Giustizia e Verità sono le domande che i volti ritratti ci pongono e le nostre sono, sino ad oggi, risposte incomplete, perdenti. Ma la Giustizia calpestata non è quella dei Tribunali. Sbaglia chi pensa di poter delegare alla repressione penale la soluzione di problemi che riguardano direttamente la sopravvivenza della Democrazia e la gestione di fenomeni migratori di portata biblica. Guerre, carestie, soprusi, mafie impongono scelte di civiltà più alte dei muri fisici e ideali che le politiche della repressione stanno erigendo.
Nonostante la minaccia terribile del terrorismo di matrice islamista, anzi proprio in ragione della sua tenebrosa espansione, è necessario riaffermare il primato della civiltà dei diritti umani universali per non perdere una sfida a dir poco epocale."

Foto | Mediterranean Darkness di Francesco Francaviglia al MACRO di Roma, Courtesy Zètema Progetto Cultura

  • shares
  • Mail