In America è obbligatorio registrare i droni prima di usarli

Per usare i droni in America da ora in poi si deve fare una registrazione obbligatoria che associa l'apparecchio al proprietario.

drone registrazione

(Aggiornamento 15 dicembre 2015)

Negli ultimi anni la diffusione dei droni è aumentata a dismisura e anche le leggi si sono dovute adeguare a questi nuovi apparecchi, abbiamo visto tante volte incidenti e situazioni pericolose, limitazioni e divieti in situazioni o posti pericolosi, ad esempio negli stadi. Insomma anche i droni devono sottostare a delle regole e in America, da tempo, c’è una vera e propria campagna con tante regole e leggi che hanno portato adesso alla registrazione obbligatoria.

Tutti i proprietari dei droni devono registrarli, chi li ha già acquistati deve provvedere al più presto, chi invece pensa di comprarli deve registrarli prima di poterli usare. La registrazione si può fare online oppure cartacea e l’età minima per usare un drone è 13 anni.

Chi ha un drone o lo acquista entro il 21 dicembre può registrarlo entro il 19 febbraio, chi altri possono usarlo solo previa registrazione. Questa procedura è valida per 3 anni ed associa un numero identificativo al proprietario che poi andrà scritto anche sul drone, in questo modo sarà facile risalire ai colpevoli in caso di violazioni o incidenti. La registrazione costa solo 5 dollari ma chi la fa entro 20 gennaio otterrà il rimborso completo.

Fonte | faa.gov

In California i vigili del fuoco possono abbattere i droni che ostacolano i soccorsi

droni e sicurezza

(Aggiornamento 23 luglio 2015)

I droni sono una bellissima invenzione ma questa diffusione massiccia è stata un’arma a doppio taglio perché è stato subito palese che questi apparecchi necessitavano di regole e restrizioni. Nel corso degli ultimi mesi abbiamo visto un crescente numero di regole e divieti per i possessori dei droni che a breve non saranno liberi neanche di far volare questa fotocamera sul loro giardino. Il problema, come sempre, è che le colpe di pochi ricadono su tutti ed è per questo motivo che in California sta per arrivare una nuova legge che autorizza i vigili del fuoco ad abbattere i droni che ostacolano le operazioni di soccorso.

Probabilmente alcuni fotografi o videomaker nelle situazioni di pericolo mettevano in moto i droni per immortalare qualche scena particolarmente spettacolare. Questi velivoli però possono essere molto pericolosi e far perdere tempo prezioso a chi si adopera per mettere in sicurezza delle vite.

A breve in California il disegno di legge diventerà una normativa ufficiale, d’altronde un drone si può ricomprare, una vita spezzata no.

Voi che ne pensate?

Fonte | petapixel
Foto | da Flickr di caguard

  • shares
  • Mail