Servono ben 120 fotocamere Panasonic Lumix DMC-GH4 per realizzare una foto istantanea in 3D

Al Panasonic Center di Osaka è possibile farsi fare delle foto e delle stampe 3D grazie ad una stanza dove ci sono 120 fotocamere Panasonic Lumix DMC-GH4

Ai tempi di Daguerre si entrava negli studi per farsi fare una fotografia. Al giorno d'oggi, ovvero circa due secoli dopo, si può entrare in uno studio per farsi fare una fotografia in 3D. Differenze? Ai tempi di Daguerre servivano minuti di esposizione ed una sola fotocamera. Oggi servono un millesimo di secondo ma ben 120 fotocamere.

Le fotocamere in questione sono delle Panasonic Lumix DMC-GH4 e lo studio dove vengono effettuate le fotografie 3D si trova al Panasonic Center di Osaka, in Giappone. Lo studio è una semplice locale dove le fotocamere sono collocate a 360° intorno al soggetto.

01_panasonic_3d_photo.jpg

Sono ovviamente collegate ad un software che gestisce lo scatto in contemporanea e l'acquisizione delle immagini. Questo software permette poi di rivedere i 120 scatti come un'unica immagine di circa 2 miliardi di pixels da ruotare a piacimento anche tramite touch screen. Ma la possibilità più interessante è quella di farsi realizzare una stampa sempre in 3D.

Non specificano il tempo necessario per ottenere queste statuine di plastica in scala 1/10, ma se ne conosce il costo: servono 55.000 Yen, pari a circa 400 Euro. Chissà se ai tempi di Daguerre costava così tanto farsi fare una fotografia?

Via | dpreview

  • shares
  • Mail