Alcina: Graziella Antonini a La Belle Juliette

Graziella Antonini a La Belle Juliette
Un nome terribilmente italiano, per una fotografa le cui opere danno bella mostra di sé presso lo spazio de La Belle Juliette di Parigi, fino al 30 settembre 2012. Perché le immagini attualmente esposte le dobbiamo a Graziella Antonini, vincitrice del Prix PHPA 2011 e frizzante voce del panorama artistico d'oltralpe.

Il viaggio delle sue ali sfiora mondi immaginifici traendo lezioni ed esperienze che prendono forma nel ricordo, una memoria alimentata a suon di foto, che scorre da uno scatto all'altro, come la pellicola di un vecchio film. Nastro dai sottili forellini, emerso dall'incanto della tonda custodia dal nome gastronomico, onore della patria italica e del glorioso "Cinema Paradiso", che ci è caro e che nella sua bellezza sprigiona sensualità apparente. Escrescenza di rara intensità, che, abbandonate alcune suggestioni musicali, giace nel bianco e nero, per accendersi di magia contemporanea nel colore, e restituire lo spessore cromatico delle stagioni obbedendo alla fedeltà di una volontà quasi documentaria, che sfocia nella dittatura dell'immaginazione.

Far scontrare una sensazione di realtà con un'indefinibile impressione d'allucinazione. Ecco il desiderio innato d'illusione che si annida in ognuno di noi.

Graziella Antonini a La Belle Juliette
Graziella Antonini a La Belle Juliette
Graziella Antonini a La Belle Juliette
Graziella Antonini a La Belle Juliette
Graziella Antonini a La Belle Juliette
Graziella Antonini a La Belle Juliette
Graziella Antonini a La Belle Juliette
Graziella Antonini a La Belle Juliette
Graziella Antonini a La Belle Juliette
Graziella Antonini a La Belle Juliette

Via | hotels-paris-rive-gauche.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: