Facebook censura la pagina Project Harpoon

Facebook ha censurato la pagina di Project Harpoon che modifica le foto delle ragazze curvy e le trasforma in magre

Project Harpoon è un sito che ultimamente ha fatto discutere parecchio, tutto è partito da una pagina Facebook in cui venivano condivise le fotografie da Tumblr. Condividere le foto non è offensivo per nessuno il problema però sono le foto e il messaggio che trasmettono, in pratica le persone dietro Project Harpoon prendono foto di modelle e ragazze curvy e plus size e con Photoshop le modificano per farle diventare magre, il tutto per dimostrare che da magri si è sempre e comunque più belli.

Facebook, in seguito alle segnalazioni degli utenti, ha chiuso la pagina di Project Harpoon e in qualche modo ha contribuito ad interrompere questa profonda mancanza di rispetto. Le pagine Facebook, Instagram e Tumblr sono state censurate e chiuse e la causa principale è il bullismo. Progetti come questo sono un invito all’odio e alla discriminazione, al far passare il messaggio che bisogna adattarsi a determinati tipi di standard estetici e che questi siano gli unici giusti e possibili. Ultimamente ad essere presi di mira sono le ragazze curvy, belle e sicure di sé, ma questa forma di bullismo e di discriminazione non è molto distante da quella contro le persone di colore e delle altre etnie, gli omossesuali ecc.

Rubare le fotografie, stravolgerle e ripubblicarle con un messaggio del tutto diverso è anche un reato oltre che una mancanza di rispetto nei confronti della persona ritratta. A me sembra assurdo che qualcuno si sia preso la briga di fare tutto questo lavoro con il solo scopo di ferire, destabilizzare e demolire gli equilibri e le certezze degli altri.

  • shares
  • Mail