Franco Pagetti: fame e guerra, dall'Afghanistan alla Milano di Expo 2015

Il cibo che nutre Expo 2015 arriva a Milano da ogni angolo di mondo, quello che riflette sui conflitti dell'uomo torna ai giorni e i bisogni della guerra afghana con gli scatti di Franco Pagetti, esposti in anteprima nella celebre New Old Camera di Ryuichi Watanabe con MOOZ (zoom al contrario), dalle ore 17.00 del prossimo 9 settembre.

Fotografie che entrano nelle tende trasformate in cucine e magazzini, contemplando la produzione e distribuzione delle razioni alimentari, usate per controllare e malnutrire il popolo afghano sotto il regime dei talebani.

Scene di vita e cibo quotidiano in tempo di guerra, colte dove mangiare è una conquista e la portata reale dei conflitti si riflette nell'alimentazione usata come scambio conviviale e culturale, ma anche come strumento di privazione e disperazione.

Immagini "Della fame e della guerra", scattate in Afghanistan tra il 1998 e il 2001, tra il dolore e la dignità. Una prospettiva diversa sul cibo e i conflitti inquadrata dal reporter italiano della VII Photo Agency, corrispondente dall'Iraq per Time Magazine, dove ha documentato gli ultimi mesi nella Kabul dei talebani, ritratto la speranza della rinascita e il ritorno della guerra senza quartiere, dando volto alla guerra e voce alla fragilità della natura umana, tra il Tigri e l'Eufrate, come nel resto del mondo.

Della fame e della guerra - Franco Pagetti

9 settembre – 6 ottobre 2015
New Old Camera (cortile interno)
via Dante, 12
Milano
lunedì-venerdì, ore 8.30 – 18.30
ingresso gratuito

Foto | 6Glab – il laboratorio di idee di SEIGRADI

  • shares
  • Mail