Scatta un selfie con il serpente a sonagli e adesso rischia la mano

Il selfie con il serpente a sonagli è costato caro ad un ragazzi adesso rischia di perdere un braccio


La mania per i selfie estremi continua a mietere vittime, l’ultima bravata l’ha fatta Alex Gomez, un ragazzo di 36 anni e padre di tre bambini, che ha avuto l’idea geniale di scattarsi un selfie con un serpente a sonagli. Il serpente lo ha morso, come era prevedibile, ed adesso Alex rischia di dire addio per sempre alla sua mano.

Alex Gomez si trovava nel ranch di famiglia a Lake Elsinore, a sud est di Los Angeles, quando ha avvistato il serpente a sonagli, lo ha preso e se lo messo intorno al collo per farsi una foto, per divincolarsi il serpente lo ha morso sulla mano. L’arto gli si è subito gonfiato e Alex è stato immediatamente portato al Pronto Soccorso dove i medici stanno facendo tutto il possibile per non amputargli la mano.

La madre di Alex, la signora Deborah Gomez, ha raccontato ai media americani:

“Sono scioccata dal fatto che abbia avuto il coraggio di portarsi quel serpente intorno al collo. La pelle della mano e del braccio stanno come marcendo e il rettile avrebbe potuto morderlo al collo. È stato uno sciocco: ho voluto raccontare la sua storia nonostante lui non fosse d'accordo. Voglio che viva questo momento di imbarazzo: gli darò una bella lezione quando torna a casa. È stato stupido e non ho alcuna pietà per lui”.

I serpenti a sonagli sono abbastanza diffusi in California, secondo il California Poison Control, si registrano circa 800 casi l'anno per lo più tra aprile e ottobre, quindi durante i mesi più caldi dell’anno. C’è una bella differenza comunque tra la sfortuna di essere morsi accidentalmente e il mettersi un pericolosissimo serpente al collo per farsi una foto, se invece della mano l’animale avesse puntato al collo per Alex non ci sarebbe stato più niente da fare.

Fonte | ktla

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: