Canon EOS 750D, la recensione della reflex che vede lo sfarfallio

Ho messo alla prova la Canon EOS 750D, una reflex APS-C capace di rilevare e quindi gestire lo sfarfallio dell'illuminazione artificiale

Ogni due anni una nuova reflex. Questa la dura legge del mercato. La Canon EOS 750D arriva infatti due anni esatti dopo il modello precedente. Grandi novità sul nuovo modello? Onestamente no.

Aumenta come d'abitudine la risoluzione, che arriva a quota 24.2 Megapixels, migliora l'autofocus, ora a 19 punti, ed arriva il Wi-Fi completo di NFC. Niente quindi che non si sia già visto su altri modelli.

Guardando però dentro al mirino e puntando la fotocamera sullo schermo del PC si nota qualcosa di effettivamente innovativo. Ma procediamo con ordine, iniziando con le prime impressioni.

05_dsc_0831.jpg

Prime impressioni

La Canon EOS 750D si impugna molto bene anche per me che ho le mani belle grandi. La finitura satinata risulta piacevole e non scivola neppure se le mani sudano per il caldo. Tanti i tasti che rendono piacevole e facile l'utilizzo, anche se si nota la mancanza di una seconda ghiera a portata di pollice. Scattare quindi in manuale risulta un po' scomodo in quanto si deve premere il tasto dedicato alla compensazione per variare i tempi oppure i diaframmi. Risulta d'aiuto quindi il touch screen, particolarmente pratico essendo il display completamente orientabile. Selfie oppure scatti con la fotocamera per terra o sopra la testa non sono quindi assolutamente un problema. Tramite il touch screen possiamo poi gestire molto bene la scelta del punto di messa a fuoco anche quando abbiamo l'occhio appoggiato sul mirino. A questo proposito mi è piaciuto il fatto che la scelta della modalità di funzionamento dei punti di messa a fuoco (tutti attivi, attivi in gruppo, attivi singolarmente) viene visualizzata anche sul mirino, come potete vedere nella mia videorecensione in apertura. Sempre nel mirino è anche presente l'avviso di flickering, ovvero la segnalazione che stiamo fotografando in presenza di sfarfallio dovuto all'illuminazione artificiale. Questa è la funzione innovativa di cui vi parlavo poco prima. Quando si fotografa con alcuni tipi di illuminazioni artificiali l'esposizione potrebbe essere sbagliata in quanto la luce è pulsante. L'occhio umano non è in grado di percepirlo, ma la Canon EOS 750D riesce a rilevarlo e quindi correggere di conseguenza l'esposizione. Da segnalare la possibilità di attivare sempre nel mirino delle linee guida. Peccato che sia una griglia di 16 riquadri invece di una più classica a 9 riquadri secondo la regola dei terzi, ma risulta molto comoda per aiutare a mantenere le riprese dritte, non essendoci una livella elettronica integrata.

11_img_0011.jpg

Qualità immagine

La Canon EOS 750D restituisce dei file JPG ottimi sia per il web che per la stampa. Il JPG risulta più incisivo rispetto al RAW, dato che c'è più contrasto, più saturazione e più nitidezza. Il RAW risulta quindi più morbido e quindi perfetto per delle elaborazioni successive. Sul fronte della sensibilità i file sono fondamentalmente ottimi da 100 a 800 ISO. Peccato che già a 200 ISO si nota l'intervento della riduzione rumore, anche se leggerissimo. Un intervento che diventa sempre più evidente man mano che si sale di sensibilità. A 1600 ISO inizia a comparire anche una grana, sempre più evidente salendo fino ai 12800 ISO. Ma in realtà anche la sensibilità massima rimane utilizzabile, in quanto il dettaglio medio non va perso e rimane anche una buona coerenza cromatica.

14_confrontoraw.jpg

Conclusioni

Fa piacere vedere ogni tanto qualcosa di nuovo. Certamente il rilevamento dell sfarfallio non cambierà la vita alla maggior parte degli utenti, ma è indubbiamente una nuova funzione che ha la sua utilità. In fondo la serie "a tre cifre" della Canon ha sempre dato soddisfazioni ai suoi utilizzatori e continua su questa strada con piccole ma gradite aggiunte come l'aumento di risoluzione, il migliore autofocus, il Wi-Fi ed anche questo nuovo sistema di rilevamento dello sfarfallio.

Piace:
- buona ergonomia
- rilevamento sfarfallio
- controllo messa a fuoco tramite mirino e touch screen
- qualità immagine

Non piace:
- manca la seconda ghiera a portata di pollice

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: