Beyond the Lens. Siena Art Photo Travel Festival guarda il mondo con i vincitori del Siena International Photography Awards

Siena è sempre un piacere per lo sguardo ma i vincitori della prima edizione del Siena International Photography Awards, resi noti all'inaugurazione del Siena Art Photo Travel Festival 2015, restando in mostra nella cittadina senese, estendono lo sguardo al mondo intero, a partire dal Siena Photographer of the Year 2015 Vladimir Proshin che arriva dalla Russia all'alba con le vele spiegate dei pescatori cinesi lungo il fiume vicino alla città di Lishui e l'atmosfera trasognate di On the river - Lishui (Chin, 2013).

Tra i vincitori delle dieci categorie si sono distinti anche gli italiani. Giulio Montini è il 1 classificato della categoria libero colore al sorgere del sole, con la prospettiva aerea della mongolfiera di Cappadocia air baloon; Fausto Podavini è il 1 classificato della categoria open monocrome con la struggente Mirella che accudisce l'amore di una vita colpito dal morbo di Alzheimer; Luca Bracali è il 1 classificato della categoria Food - il valore culturale della dimensione uomo-cibo con la donna avvolta dalla nuvola di riso nel Vietnam di Harvest time.

Siena International Photography Awards 2015: i vincitori delle 10 categorie


Ai vincitori appena annunciati si aggiungono anche, il bengalese Noor Ahmed Gelal è il vincitore della categoria viaggio con Jumping over the train: ritrae uomini intenti ad accaparrarsi un posto in treno dopo il Biswa Iztema, il secondo più grande ritrovo mondiale di Musulmani che si tiene annualmente in Bangladesh. Per la categoria persone e ritratti la vincitrice di categoria è l’olandese Linelle Deunk con Band of brothers, scattata nel 2014 in Uganda. Racconta la storia di Gertrude, membro del Fondo di Sviluppo delle donne Katosi, che vive lì con il marito e sette bambini. Lo scatto ritrae cinque dei figli di Gertrude.

Assomigliano a due ballerine che ridono le mantidi immortalate da Hasan Baglar, di Cipro, vincitore della categoria natura con Show time: in realtà, le mantidi alzano le braccia e aprono le ali quando hanno paura di qualcosa. Ha catturato il momento perfetto anche il polacco Mateusz Piesiak, primo per wildlife con White phantoms: svegliatosi prima dell’alba e nascosto tra le canne, è riuscito a ritrarre il frenetico sbattere d’ali di centinaia di uccelli, radunati intorno agli stagni per mangiare il pesce, nel momento in cui si levano in volo perché un’aquila appare all’orizzonte. Quando lo scatto coglie l’attimo: anche per Flying horse, dell’australiano Joseph Tam - premiato anche come migliore autore SIPAContest 2015, oltre che vincitore della categoria sport - possiamo parlare di tempismo perfetto: nuvole di terra avvolgono il cowboy e il suo cavallo ribelle, uno scatto sospeso tra la potenza dell’animale e il tentativo dell’uomo di domarne la natura selvaggia.

Il norvegse Jørgen Johanson, premiato nella categoria architettura con Larung gar buddhist Academy, scattata in Cina nel 2013, ha ritratto la valle dell’accademia buddista di Larung Gar, a un’altitudine di 4 mila metri. Le migliaia di piccole case di legno abbarbicate sulla montagna costituiscono il più grande e influente centro di studi buddisti al mondo. La storia di Dana, che non ce l’ha fatta contro il cancro al seno, ha vinto la categoria storyboard: raccontata dal tedesco Gordon Welters, Go, my beauty, parla di forza, di malattia e di amicizia, legame che non riesce a sopravvivere al dolore.

Le foto premiate, insieme ad una selezione delle più belle immagini in concorso, restano in mostra a Siena con "Beyond the Lens", ad ingresso libero e gratuito fino al prossimo 30 novembre, in cinque sedi del centro storico e nel libro fotografico omonimo, mentre ricordo a tutti che le iscrizioni all’edizione 2016 del Siena International Photography Awards si apriranno il prossimo 15 dicembre 2015.

Beyond the Lens: sedi e rari della mostra

Museo di Storia Naturale dell'Accademia dei Fisiocritici
(categorie natura - wildlife - fotografia di viaggio);
Lunedì-Venerdì, ore 09.00-13.00

Enoteca Italiana
(categoria libero colore; libero bianconero; persone e ritratti; il valore culturale della dimensione uomo-cibo);
Lunedì-Sabato, ore 10.00-20.00
Domenica, ore 12.00-20.00

Liceo Artistico “Duccio di Buoninsegna”
(categoria architettura - sport - studenti);
Lunedì, giovedì, venerdì, sabato, ore 8.30-14.00
Martedì, mercoledì, ore 8.30-17.00

Sede della Venerabile Arciconfraternita di Misericordia
(storyboard)
Lunedì-Domenica, ore 08.00-20.00

Grand Hotel Continental
(foto dei giurati internazionali del SIPAContest, famosi fotografi e autori di National Geographic)
Lunedì-Domenica, ore 08.00-23.00

Foto | Courtesy Agenzia RobesPierre

Aggiornamento novembre 2015

L'estate è praticamente finita ma la città del Palio si prepara a guardare il mondo attraverso l'obiettivo dei fotografi professionisti, dilettanti e amatori di oltre 100 paesi che, in solo cinque mesi, hanno inviato 15 mila immagini al “Siena International Photography Awards” (SIPAContest), concludendo il contest con la prima edizione del festival Siena Art Photo Travel, dal 31 ottobre al 30 novembre 2015.

Un viaggio attraverso i cinque continenti, con il vincitore del "Photographer of the year-Sipa Contest 2015" e delle dieci categorie in gara, premiati il 31 ottobre al Teatro Rozzi di Siena, inaugurando il festival articolato nella mostra diffusa e itinerante Beyond the Lens, phototour, eventi e workshop con fotografi e membri della giuria internazionale, come Tomasz Tomaszewski e Gmb Akash alle prese con i segreti della Street Photography, oppure con quelli della natura insieme a Bruno De Faver. Nel link a seguire tutte le informazioni.

Siena Art Photo Travel Festival

Il primo Festival Siena Art Photo Travel

Catturare un attimo, raccontare una storia, cogliere il momento prima che tutto accada, rendere eterna la perfezione della natura o l’intensità di uno sguardo. Parliamo dell’arte della fotografia, a cui la città di Siena, si prepara a rendere omaggio con la prima edizione del festival Siena Art Photo Travel, evento conclusivo del contest “Siena International Photography Awards” (SIPAContest). In poco più di cinque mesi - dal 10 dicembre 2014 al 24 maggio 2015 - fotografi professionisti, dilettanti e amatori da oltre 100 paesi di tutto il mondo hanno partecipato inviando 15 mila immagini. Un risultato che fa del SIPAContest il concorso fotografico italiano con la
maggiore partecipazione internazionale di sempre. Dieci le categorie in concorso, di cui una riservata alla sezione portfolio, su cui i fotografi si sono cimentati: tema libero a colori; tema libero in bianconero; fotografia di viaggio; persone; ritratti; natura; wildlife; architettura, sport; il valore culturale della dimensione uomo-cibo e storyboard, ovvero sequenze di immagini che raccontano una storia. Una giuria internazionale qualificata, dove figurano firme di National Geographic e fotografi di fama mondiale - dall’americana Melissa Farlow, al fotografo polacco Tomasz Tomaszewski, al francese Pascal Maitre, all’artista bengalese Gmb Akash - ha già decretato i
vincitori, che saranno resi noti a Siena il 31 ottobre prossimo in occasione di una cerimonia di premiazione in cui saranno assegnati i riconoscimenti ai primi classificati di ciascuna categoria e verrà proclamato il vincitore assoluto, cui andrà il titolo di Photographer of the Year SIPAContest 2015. Nel mese di novembre, tutte le opere premiate, insieme a centinaia tra le migliori fotografie in concorso, andranno a comporre la mostra fotografica itinerante “Beyond the Lens”. Il concorso è un’iniziativa dall’associazione culturale Art Photo Travel, con il patrocinio di Comune e Università di Siena.

Beyond the Lens: mostra fotografica

Una mostra fotografica itinerante che, dal 31 ottobre al 30 novembre 2015, esporrà le migliori immagini del concorso fotografico nei siti storici più prestigiosi della città di Siena. Un affascinante viaggio attraverso sorprendenti situazioni di vita quotidiana e incontaminati contesti della natura che gli autori hanno "catturato" grazie alla conoscenza degli ambienti, alla loro creatività e pazienza ed alla capacità di esprimersi con una macchina fotografica.

Dieci i temi esposti: Tema Libero Colore e Bianconero; Fotografia di Viaggio: una raccolta di memorie e di avventure di viaggio oltre che di fantastiche fotografie di strada; Persone e Ritratto: una carrellata di sguardi e di espressioni colte durante le esperienze vissute da ciascun autore in giro per il mondo; Natura: scorci paesaggistici e bellezze naturali che vi lasceranno senza fiato; Wildlife: animali fotografati all’interno del loro ambiente naturale, colti mentre mangiano, accudiscono i propri piccoli o combattono per difendere i propri territori; Architettura: una rappresentazione dell’architettura, dei paesaggi urbani, degli edifici e dei monumenti; Sport: un’emozionante selezione di immagini di sport professionistico, dilettantistico e amatoriale; Il valore culturale della dimensione uomo-cibo: la dimensione culturale del cibo è intesa come esperienza sensoriale e culturale dell'uomo.

Storyboard: storie inedite legate ai temi più diversificati della cronaca, della natura, dell’ambiente e del territorio, attraverso una sequenza di immagini dall’incredibile valore artistico, giornalistico e culturale. La mostra presenterà anche una personale di uno o più fotografi collaboratori della Rivista National Geographic che hanno fatto parte della giuria del concorso.

Cerimonia di premiazione del Siena International Photography Awards

Sabato 31 ottobre 2015 alle ore 18.30 presso il Teatro dei Rozzi (Piazza di Indipendenza, 1 - Siena), si terrà la Cerimonia di Premiazione del Premio Internazionale di Fotografia “Siena International Photography Awards”. In tale occasione sul palco del Teatro si alterneranno grandi personaggi del mondo della fotografia e della cultura che consegneranno l’ambita statuetta di cristallo agli autori delle fotografie vincitrici del concorso. Seguirà alle 20.30 il Galà aperto ai membri della giuria, ai fotografi premiati e a coloro che hanno partecipato al concorso fotografico.

Cena di Gala

Si terrà in Piazza del Campo il GALA del Siena International Photo Awards. L’appuntamento conclusivo del Premio Internazionale di Fotografia si terrà nella location più rappresentativa e scenografica della cittadina senese. Conosciuta in tutto il mondo e famosa per essere teatro due volte l’anno del Palio di Siena, per una sera rappresenterà la cornice perfetta che ospiterà la Cena di Gala del Siena International Photo Awards, celebrando l’arte della fotografia in un’atmosfera di charme indimenticabile.

Workshop fotografici

- Tomasz Tomaszewski: Corso avanzato di Street Photography
- GMB Akash: Alla scoperta dei segreti della Street Photography
- Bruno De Faveri: Corso di Fotografia Naturalistica
- Bruno De Faveri: Nella natura… scatti nel bosco

Beyond the Lens: libro fotografico

Le foto premiate e segnalate dalla giuria del Siena International Photography Awards 2015 saranno raccolte in un prezioso libro fotografico di grande formato con copertina cartonata.
Una successione di immagini con una forte connotazione emotiva capaci di illustrare scene di vita, il mondo animale, paesaggi, architettura, sport e natura mediante rappresentazioni creative e di indiscutibile valore
artistico.
Il libro sarà acquistabile online attraverso il sito www.artphototravel.it e presso i bookshop e le librerie di Siena.

Visite e tour alla scoperta di Siena e il suo territorio

Nel periodo della mostra fotografica “Beyond the Lens” saranno organizzati tour ed escursioni inedite alla scoperta di uno dei territori più fotografati e visitati al mondo.

Beyond the Lens
Siena Art Photo Travel Festival 
31 ottobre 2015 - 30 novembre 2015 
Museo di Storia Naturale Siena
Siena

Foto | Beyond the Lens. Courtesy Siena Art Photo Travel Festival 

  • shares
  • Mail