Jeff Bridges fotografo per Il Grande Lebowski e altri set

Forse non tutti sanno che il talento eclettico di Jeff Bridges si spinge ben oltre la recitazione in film da Oscar e cult indimenticabili come Il Grande Lebowski (The Big Lebowski, 1998) dei fratelli Coen, nei panni del Jeffrey “Dude” Lebowski, protagonista del selfie che state guardando, insieme allo “Straniero” interpretato da Sam Elliot.

Un artista a 360 gradi che recita, dipinge, compone musica, canta (anche nel film da Oscar “Crazy Heart”) e scatta fotografie da oltre 40 anni, sin dal 1976, quando uno dei suoi personaggi riaccende una vecchia passione, soddisfatta per anni nei backstage dei film, con la sua fidata Wideluxe e caratteristiche tecniche che ne rendono la visione meno precisa e più umana, in sintonia con la filosofia 'flessibile' di Dude Lebowski.

Jeff Bridges fotografo: sui set con Wideluxe


Dopo aver rimesso la macchina fotografica al collo, sul set del "King Kong" di John Guillermin, remake del classico del 1933, Jeff Bridges non si separerà più dall'obiettivo, a partire da quello della sua prima Wideluxe, con pellicola allungata molto simile a quella 70 mm con cui erano girati i film, otturatore a scatto ritardato.

Caratteristiche che gli consentono di scattato la doppia esposizione di Martin Landau e John Turturro, Cuba Gooding Jr. e Kevin Spacey, quanto degli attori di 'Comoedia/Tragoedia' che, nello stesso scatto, interpretano la maschera comica e quella tragica della tradizione teatrale più classica.

Caratteristiche tecniche che rendono la visione della Wideluxe meno precisa e più umana, in sintonia con la filosofia slow di Dude Lebowski, consentendo al Bridges fotografo di catturare numerose informazioni in un singolo scatto, raccontando contemporaneamente più storie, con immagini al confine tra fotografia di scena e film, nei backstage di film come "The Fabulous Baker Boy", "Texasville", "The Fisher King", "American Heart", "The Mirror has two faces" e "True Grit” e "The Big Lebowski".

Ora più di 60 immagini dei backstage dei film e le doppie esposizioni della serie Comoedia/Tragoedia, arrivano in mostra alla ONO Arte Contemporanea di Bologna con “Jeff Bridges Photographs: LEBOWSKI and Other BIG Shots”, prima mostra monografica europea dedicata a Jeff Bridges fotografo, dal 3 ottobre al 15 novembre 2015, però non ingannate l'attesa con troppi White Russian (con panna fresca, please).

Foto | Bridges Photographs: LEBOWSKI and Other BIG Shots, Courtesy ONO Arte Contemporanea

  • shares
  • Mail