Janet Jackson fa cancellare foto e video dei suoi concerti anche da Instagram

Janet Jackson Instagram

(Aggiornamento 22 ottobre 2015)

Dopo aver visto i contratti capestro che Janet Jackson fa firmare ai fotografi che vogliono lavorare ai suoi concerti pensavamo di averle viste tutte ed invece no, la vicenda si infittisce con risvolti davvero incredibili. Quando è iniziata la polemica dei contratti dei fotografi ai concerti tutti abbiamo pensato che allora a questo punto si sarebbero dovute regolarizzare anche foto e video realizzati dai fan. A quanto pare Janet Jackson ha deciso di passare direttamente alle maniere forti, non si sa come, è riuscita a far cancellare gli account Instagram dei ragazzi che avevano pubblicato foto e video del tour di concerti Unbreakable.

In pratica molti ragazzi che avevano pubblicato i canonici 15 secondi di video con l’esibizione della loro eroina sono stati bannati da Instagram, è stata recapitata loro una comunicazione in cui venivano accusati di violazione di copyright. Inizialmente la sospensione sembrava essere definitiva, in seguito Instagram gli ha comunicato che trattandosi di un caso isolato la sospensione temporanea era solo un ammonimento. Lo stesso trattamento è stato riservato a chi aveva pubblicato solo le fotografie, quindi senza traccia audio che potesse violare un qualche diritto d’autore.

Andare ad un concerto, pagare profumatamente il biglietto, fare la fila e non poter neanche condividere una semplice fotografia o un video mi sembra assurdo. I tempi sono cambiati, la condivisione è il motore che muove tutto, tenersi tutto per se non è la strategia giusta…

Voi che ne pensate?

Fonte | pagesix

Janet Jackson e l'assurdo contratto per i fotografi

Janet Jackson

(Aggiornamento 21 ottobre 2015)

Anche Janet Jackson si unisce alla lunga schiera di artisti che obbligano i fotografi a firmare dei contratti capestro per poter lavorare e pagare le bollette. Il contratto imposto da Janet Jackson è stato inviato a Petapixel in forma anonima ed è davvero assurdo, a parte la solita storia che il copyright delle foto è della cantante, le immagini si possono pubblicare sui magazine solo una volta ed ogni altro utilizzo, anche nel proprio portfolio personale, deve essere approvato per iscritto.

La clausola più allucinante però deve ancora arrivare: il fotografo può fare le foto solo per i primi 30 secondi della prima canzone e poi basta. Non è accettabile che una persona prepari l’attrezzatura, esca di casa, raggiunga il luogo del concerto e possa lavorare solo per 30 secondi. 30 secondi in cui può succedere di tutto, in cui la cantante può non essere al meglio o le luci perfettamente sistemate, 30 secondi sono un battito di ciglia. Spesso i cantanti concedono ai fotografi di scattare per i primi tre brani del concerto, sempre poco ovviamente, ma parliamo di almeno 10 – 15 minuti.

Con Taylor Swift e i Foo Fighters pensavamo di averle viste tutte ed invece…

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: