Sulla cresta dell'onda con Dave Sandford

Una foto pubblicata da Dave Sandford 🇨🇦 (@sandfordpix) in data:


Cavalcare la cresta dell'onda richiede tenacia e una bella dose di passione, la stessa che ha permesso ad un fotografo professionista come Dave Sandford di cogliere l'irruente potenza degli elementi che in questa stagione agitano le acque dei Grandi Laghi come quelle degli oceani.

Questi scatti sono stati realizzati lungo la sponda nord del Lago Erie ("gatto") che prende il nome dalla sua natura imprevedibile, abbattuta su qualcosa come 1800-8000 relitti risalenti al 17° secolo, nella maggior parte dei casi mai ritrovati.

Una foto pubblicata da Dave Sandford 🇨🇦 (@sandfordpix) in data:


I pellegrinaggi al lago compiuti da Sandford nel mese di novembre, 2-3 giorni a settimana, anche per 6 ore al giorno, hanno approfittato della ventosa stagione autunnale per cogliere le onde che possono raggiungere improvvisamente 25 piedi di altezza, attrezzato con Canon 1DX, obiettivo da 400 mm e da 70-200mm, protetti da una custodia Aquatech, ma noi possiamo gustare lo spettacolo a distanza di sicurezza direttamente online.

Una foto pubblicata da Dave Sandford 🇨🇦 (@sandfordpix) in data:


Una foto pubblicata da Dave Sandford 🇨🇦 (@sandfordpix) in data:


There have been moments on Lake Erie where I have lowered my camera,looked over it & literally out loud said to myself "What. The. Hell... Did I just see" and my jaw drops.. This was one of those moments

Posted by Sandford Photography on Domenica 6 dicembre 2015

Stay tuned for an upcoming piece on the @aquatech_imagingsolutions website about my Lake Erie wave series. I talk about...

Posted by Sandford Photography on Mercoledì 9 dicembre 2015
  • shares
  • Mail