Sony lascia il mercato delle reflex a Taiwan

Sony non distribuirà la nuova DLSR Sony Alpha A68 in Australia, Nuova Zelanda e Taiwan

Il mondo della fotografia è in continua evoluzione e le grandi aziende cercano di diversificare la produzione e, soprattutto, la distribuzione nei mercati in modo da proporre i prodotti in modo mirato e capillare. Qualche settimana fa ha fatto scalpore la notizia che Samsung ha deciso di sospendere la distribuzione delle proprie fotocamere in Germania e nel Regno Unito, da allora tutto tace, ma è molto probabile che ci saranno presto nuovi sviluppi. La notizia di questi giorni è che Sony lascia il mercato delle reflex in Australia, Nuova Zelanda e Taiwan perché la domanda è troppo scarsa, pare infatti che la nuova DLSR Sony Alpha A68 non verrà introdotta in questi paesi.

sony a68

Nonostante il mondo ormai sia sempre più globalizzato ci sono delle differenze che non si possono ignorare e i grandi marchi, per fronteggiare la crisi ed evitare perdite, fanno studi molto approfonditi per capire che tipo di prodotti distribuire nelle varie parti del mondo. In Oriente il settore mirrorless è in piena crescita e sin da subito queste macchine sono state accolte con entusiasmo, in Europa invece siamo ancora molto legati alle reflex tradizionali. Sony quindi, se da un lato punta molto sulle mirrorless, in Europa porta anche macchine come la Alpha A68, che sarà disponibile dalla primavera del 2016.

Qualcosa di simile l’abbiamo vista anche con Casio che con le compatte per i selfie, prodotti che da noi praticamente non si vendono più, nel mercato orientale (in particolare in Cina) hanno risollevato il marchio dall’incubo della crisi.

Fonte | sonyalpharumors

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: