Seravezza Fotografia 2016 rende omaggio a Franco Fontana

Le sfumature di colore di Franco Fontana arricchiscono quelle della XIII edizione di Seravezza Fotografia

Dopo aper reso omaggio a professionisti del calibro di Walter Rosenblum, Gianni Berengo Gardin, Joel Peter Witkin, Erwin Olaf, James Nachtwey, Romano Cagnoni, Bart Herreman, Frank Horvat e Francesco Cito, Seravezza Fotografia si prepara ad aprire la sua tredicesima edizione con un maestro del colore come Franco Fontana e la retrospettiva "Full color. Polaroid e astrazioni architettoniche”, ospitata nelle sontuose sale di Palazzo Mediceo, Patrimonio Mondiale Unesco.

Un viaggio in un oltre cinquant'anni di paesaggi, dagli esordi negli anni ‘60 al mare, con il colore usato come mezzo e messaggio, astrazione e poetica, partito da Venezia, passato per Roma, Pescara, a San Gimignano fino al 06 gennaio 2016, presto a Seravezza.

“Può sembrare che sia il paesaggio il protagonista della sua ricerca ma è il colore il vero soggetto della fotografia di Franco Fontana. Il colore trasforma il paesaggio, lo umanizza, lo rende vivo. È nella scelta dell’accostamento cromatico che Fontana dà significato alla sua fotografia e la vitalizza. Si avventura in un percorso creativo che rompe le regole, rendendo visibile l’invisibile di una realtà le cui soluzioni interpretative sono sempre variopinte, come le diverse situazioni e stati d’animo della vita”.

Denis Curti, direttore artistico della Casa Treoci e curatore della mostra 'Full color' prodotta da Civita Tre Venezie

Dal 6 febbraio al 10 aprile 2016, l’evento espositivo principale della rassegna dedicata alle mille sfumature della cultura fotografica, sarà accompagnato da incontri, workshop, letture portfolio Fiaf e mostre collaterali, pronte ad arricchire gli spazi di Seravezza e di diversi altri luoghi della Versilia.

Il programma della rassegna di respiro internazionale, contempla anche la mostra delle opere degli allievi del maestro con “Quelli di Fontana”, ospitati nelle Scuderie Granducali di Seravezza, insieme ai “Falsi d’autore” del Gruppo Fotografico Iperfocale e “Privilege of life” di Giacomo Donati, mentre il Circolo Fotografico “L’Altissimo” di esporrà la collettiva dei giovanissimi che hanno partecipato al corso di fotografia tenuto dallo stesso Donati all'interno dell'Istituto Comprensivo di Seravezza.

The poetical illusion of some natural anomalies” di Jeannie Abert , curata da Nicolas Havette, sarà allestita negli spazi de LABottegalab di Marina di Pietrasanta, mentre “Racconti d’onda” porterà le fotografie di Alex Piperno e Silvia Potenza, con le sculture di Giorgio Eros Morandini, nella Galleria Open One di Pietrasanta e negli spazi esterni del parco.

A concludere le attività educative e formative, sarà di nuovo la lettura dei portfolio fotografici da parte di esperti del settore nominati dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche (Fiaf) che patrocina la rassegna, organizzata dalla Fondazione Terre Medicee e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Seravezza, con la direzione artistica di Ivo Balderi.

Foto | ©Franco Fontana

  • shares
  • Mail