Rooftopping photographer muore a 20 anni sul tetto di un hotel a New York

Il fenomeno dei rooftopping photographer non accenna a placarsi, pochi giorni fa è morto l’ennesimo ragazzino in cerca di emozioni troppo forti e di scatti epici. Ma cosa sono i rooftopping photographer? In pratica sono fotografi con la passione per il brivido che si fanno i selfie con la città sotto i loro piedi, prospettive bellissime ma che richiedono una dose di pazzia non indifferente dato che è necessario arrampicarsi nei punti più alti della città.

Conner Cummings

Pochi giorni fa è morto l’ennesimo ragazzino, Conner Cummings aveva vent’anni e viveva Rockaway, mercoledì notte si era arrampicato con un amico sul tetto del Four Seasons Hotel di Manhattan, a New York ma purtroppo è scivolato a causa della pioggia battente ed è morto sul colpo.

La cosa assurda è che nessuno dei due ragazzi aveva una camera nell’albergo, si sono intrufolati eludendo la sorveglianza e si sono arrampicati in una zona proibita. La polizia e i parenti della vittima cercano le risposte ma, probabilmente, si tratta solo di una bravata finita molto male.

Foto | da Flickr di mattharvey1
Fonte | ilmessaggero

  • shares
  • Mail