Le foto di Daido Moriyama per il Rock star hotel di Osaka

La visione del mondo randagia e conturbante di Daido Moriyama si schiude agli ospiti dell'art hotel di Osaka con petali carnosi come labbra e stampe originali

Per sentirsi in sintonia con la conturbante visione del mondo di Daido Moriyama, forse non serve un viaggio in Giappone, ma un soggiorno al Rock star hotel di Osaka inaugurato lo scorso 24 dicembre, assicura il piacere di indugiare su corridoi di labbra voluttuose schiuse al desiderio, stanze aperte alla sinuosità di corpi e l'intimità di dettagli tanto vicini da poterli sentire.

Visioni libere da limiti e convenzioni, come le stampe che tappezzano le superfici, dal pavimento al soffitto, al pari di performance artistiche, randagie come i cani di Misawa, letali come le calze a rete che trasfigurano, trattengono e scatenano l'immaginario.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Visioni libere da limiti e convenzioni, come le stampe che tappezzano le superfici, dal pavimento al soffitto, al pari di performance artistiche, randagie come i cani di Misawa, letali come le calze a rete che trasfigurano, trattengono e scatenano l'immaginario.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

L' obiettivo incline all'esplorazione delle pieghe più intime e morbose, di desideri e ossessioni della dimensione umana e urbana, accoglie ogni ospite dell'edifico di sei piani, dalla reception ai corridoi, in camera e sulla testata del letto, dal bagno alla sala comune con le stampe originali di ogni genere e formato.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Il nuovo hotel, frutto della collaborazione tra la Akio Nagasawa Gallery/Publishing di Tokyo e l'editore Plexus che ha curato il design degli interni e delle opere fotografiche di Daido Moriyama, sembra determinato ad assicurare soggiorni ad alto tasso di fotografia e intimità rubate alla quotidianità da uno dei fotografi contemporanei più interessanti.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Ad offrire un primo tour degli spazi provvedono gli scatti social condivisi direttamente dall'hotel e Toshiro Oshima di Plexus, con tanto di esplorazione a 360 gradi, insieme ad una chiacchierata (rigorosamente in giapponese ma dalle immagini eloquenti) tra Moriyama e Nagisawa, nel video che apre questa segnalazione.

  • shares
  • Mail