Il riflesso interattivo del Wooden Mirror di Danny Rozen

La fotografia come gli specchi, ha il potere di farci vedere le cose sotto una luce diversa e con questo proposito l’artista interattivo e molto eclettico Danny Rozen realizza progetti sperimentali ed interessanti come il Wooden Mirror. Lo specchio mette in gioco la natura delle superfici riflettenti e il modo nel quale queste non fanno altro che riflettere come guardiamo le cose. Tutto quello che ci circonda in fondo è il nostro specchio sul mondo.

Mescolando linguaggio artistico, tecnologia, design e fotografia, Rozen ha messo insieme uno specchio costituito da 830 tasselli di legno collegati ad altrettanti servomotori, elettronica di controllo ed una piccola videocamera. Questa, operando come un apparecchio fotografico, registra la luce e la forma dei dati per inviarla ad un computer, che elabora e utilizza centinaia di piccoli motori elettrici per il riequilibrio dei tasselli di legno in blocchi d'immagine di fronte al dispositivo.

Il risultato, mostrato dal video esplicativo, è un’immagine impressa su pixel di legno che sembra riflettere quello che si staglia ben oltre la superficie, riconducibile al nostro modo di guardare il mondo in profondità anche quando ci specchiamo o tentiamo di catturare qualcosa con uno scatto fotografico.

Via | Environmentalgraffiti.com

  • shares
  • Mail