Salar de Uyuni: fotografi tra le nuvole

Salar de Uyuni -  fotografi tra le nuvole - Takaki Watanabe

Per passeggiare tra le nuvole e specchiarsi nel cielo, parecchi esploratori avventurosi e fotografi a caccia di paesaggi inconsueti, finiscono sull’altipiano meridionale della Bolivia, che a 3.650 metri di quota ospita Salar de Uyuni.

12.000 km² di deserto di sale ricoperto di uno specchio di acqua, capace di riflettere anche quello che non esiste sulla sue superficie, celando tutto quello che lo rende estremamente pericoloso, come le crepe del terreno che le leggende Inca chiamavano gli Ojos de Salar (occhi del deserto di sale).

La NASA offre anche una veduta satellitare del luogo. Nella gallery ho raccolto un po’ di foto di questa vasta distesa salata realizzate da Takaki Watanabe, tra gli scatti in lizza per il 24th annual National Geographic Traveler Photo Contest, ma potete guardare anche quelli di George Steinmetz, che trovate nel flickr di Mmarkyy o nella gallery di Wikiedia, ma se avete scelto o sceglierete Salar de Uyuni e la Bolivia come meta delle vostre vacanze o di tour fotografici, sarò lieta di pubblicare anche le vostre.

Sembra che il periodo migliore per visitare questo luogo strabiliante, che circa 40.000 anni fa faceva parte del preistorico lago Minchin, sia l’inverno boliviano (l’estate italiana), se poi vi interessa rendere l'esperienza ancora più suggestiva, nei pressi trovate anche il Palacio de Sal, hotel realizzato quasi esclusivamente con il sale, dalle pareti ai letti. Dopo il salto anche qualche video.


Foto | Boredpanda

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: