Il fotomosaico con 1000 ritratti di Chaim Perl

È sempre un piacere trovare e condividere lavori geniali e interessanti che richiedono intelligenza e intraprendenza, oggi vediamo insieme il fotomosaico di Chaim Perl, un lavoro davvero carino e macchinoso. Chaim Perl ha deciso di ricreare un ritratto attraverso un mosaico composto da tante fotografie, un lavoro molto complesso che ha richiesto una sapiente organizzazione per far quadrare tutto e fare in modo che i singoli ritratti, assemblati insieme, potessero dare un volto femminile e che questo emergesse rispetto a tutto il resto.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

The Rebbetzin!Made possible with the help of no less then 1000 girls.This is definitely the coolest project I have...

Pubblicato da Chaim Perl Photography su Mercoledì 9 marzo 2016

Un lavoro incredibilmente faticoso che ha richiesto molta progettualità e tanta attenzione prima durante e dopo gli scatti. Su Petapixel Chaim Perl ha spiegato tutte le fasi del suo lavoro, dalla realizzazione dei pannelli per formare il ritratto, al set per le foto, fino all’assemblaggio al pc, fatto in work in progress in modo da non perdere nessun elemento.

Il fotografo ha usato una Canon 5D Mark III e un obiettivo Sigma 50mm Art per un totale di 1.000 ritratti definitivi, scatti in 4 sessioni da 400 foto ciascuno.

  • shares
  • Mail