Jacopo di Cera: Fino alla fine del mare con l'odissea migrante stampata sulle barche di Lampedusa

Il viaggio migrate di Jacopo di Cera si spinge 'fino alla fine del mare' con la mostra itinerante delle foto stampate sul legno delle barche di Lampedusa

"L'uomo, cantami, dea, l'eroe dal lungo viaggio, colui che errò per tanto tempo dopo che distrusse la città sacra di Ilio. Vide molti paesi, conobbe molti uomini, soffrì molti dolori, nell'animo, sul mare, lottando per salvare la vita a sé, il ritorno ai suoi compagni."

Lasciandosi ispirare dai versi del poema epico attribuito a Omero e l'Odissea errante di Ulisse, metafora ideale dell’umanità migrante, l'ultimo progetto di Jacopo di Cera si spinge “Fino alla fine del mare” che lambisce l'isola di Lampedusa e l'esistenza di vi approda e riparte, lungo la rotta migratoria del Mediterraneo.

Con l'obiettivo puntato sul cimitero delle barche di questa terra di frontiera tra l'orizzonte del mare e la speranza di un futuro, il fotografo lascia emergere metafore di viaggi, naufragi e salvezza, dagli strati di vernice screpolata dalle intemperie e gli orditi di vetroresina sfilacciati dall'irruenza degli elementi.

Tra mappe di isole e cromatismi emotivi di orizzonti possibili, le foto dei frammenti degli scafi, stampate in alta risoluzione direttamente sul legno delle barche, traghettano le associazioni di forma e colore nella dimensione della memoria ideale a proseguire il viaggio metaforico dell'uomo errante.

Lo stesso si propone di fare la mostra itinerante curata da Auronda Scalera che, dalla Galleria VISIVA di Roma approderà al Mia Photo Fair 2016 di Milano (Stand 35, Corridoio B), dal giovedì 28 aprile a lunedì 2 maggio 2016, prima di far tappa al Palazzo Velli di Roma (Piazza Sant’Egidio, 10), dal 26 maggio al 5 giugno 2016 Roma, proseguendo per Napoli, Cagliari, Capri e far ritorno a Lampedusa.

Porti e approdi per i migranti, come il viaggio, l’isola, il legame, la lotta, la salvezza, il ritorno, sono state estratte dal viaggio di Ulisse, come parole chiave per l'archeologia visiva del progetto fotografico, con le opere a tiratura unica, stampate direttamente su legno di pioppo, in resina Decorglass, Crystal.

"Fino alla fine del Mare", metafora del viaggio dell’uomo, migrante come la mostra che si prefigge di raggiungere lo sguardo per toccare le coscienze, in modo poetico ma incisivo, passa anche per il circuito off de LesRecontres d’Arles 2016, facendo tappa alla MaMoTemporary Gallery (9 rue Chiavary, Arles), dal 6 al 10 luglio 2016, prima di riprendere il viaggio oltre confine, barriere e pregiudizi.

viaggio-4-fino-alla-fine-del-marestampa-su-legno-40-x-30-2015.jpg

Il viaggio 'fino alla fine del mare' farà tappa anche a Carrara, quella del celebre marmo e del circuito 'PARKOUR l'arte in movimento' che ospita la mostra negli spazi della galleria Il Borgo, dal 9 al 25 agosto 2016, prima di spostarsi alla Galleria Nove con il festival Con_vivere, dal 26 agosto all’11 settembre 2016, al PAN- Palazzo delle Arti di Napoli, dal 22 settembre al 17 ottobre 2016.

Dopo aver toccato la fiera Paratissima di Torino e Fotofever a Parigi, in contemporanea alla 57^ Biennale Arte di Venezia, il progetto espositivo itinerante farà tappa anche alla Galleria Accorsi di Campo San Stae (30135 Santa Croce), con 30 scatti a colori pronti a continuare la navigazione "Fino alla fine del mare", da domenica 14 maggio (ore 17.00) al 6 giugno 2017, anche in orario serale (fino alle 20.00).

La nuova tappa del progetto fotografico reso metafora del viaggio dell’uomo si prepara a toccare anche la 74° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, ospite della storica Edipo Re, condivisa da Pier Paolo Pasolini con il pittore e amico Giuseppe Zigaina, come alcova famigliare e conviviale per artisti, amici e intellettuali come Moravia, Elsa Morante e Maria Callas, ma anche luogo d’ispirazione per le opere e "backstage" di film come "Medea".

La barca di 16 metri a vela e motore, rimasta abbandonata ed inutilizzata per decenni, dopo essere tornata a navigare con persone, merci ed idee, a vocazione sociale, simbolo di inclusione possibile e provocazione, grazie al restauro finanziato da Angelo Righetti (psichiatra legato a Franco Basaglia e grande amico di Zigaina), la proprietà ceduta alla cooperativa sociale "Impresa a Rete" e i progetti gestiti dall’associazione EdipoRe, formata da ospiti e operatori del Centro don Orione di Chirignago, ospiterà il viaggio "Fino alla fine del mare" di Jacopo di Cera, ormeggiata al Lido di Venezia (Via Riva Corinto 1), dal 31 agosto al 9 settembre, all’Arsenale dal 13 al 19 settembre 2017.

L'approdo ideale per le immagini del 'reportage migrante' interamente realizzato al cimitero delle barche di Lampedusa, in mostra con i close-up dei relitti delle imbarcazioni, stampate direttamente su legno e successivamente resinate a mano dall’autore, che continuano a devolvere parte del ricavato della vendita a ONG e ONLUS che lavorano per marginare il problema dell’immigrazione, a sostegno di coloro che lasciano il loro paese per il diritto ad una vita degna.

Dieci opere della mostra, inserita nella manifestazione come "Premio Edipo Re", saranno invece consegnate a Bernardo Bertolucci, Gabriele Del Grande, Vasco Rossi, Carla Covre, Dacia Maraini, Massimo Bottura, Pippo Del Bono, Rete StopOpg, Emilio Isgrò, Ahongbonon Gregoire, Carlo Messina per Banca Prossima, Angelo Vescovi per Revert Onlus.

Contemporaneamente all'approdo veneziano, dalle ore 19.00 di mercoledì 30 agosto, l’intera collezione è disponibile anche presso lo Spazio Anna Breda di Padova, aperta al pubblico dal 31 agosto al 20 settembre 2017, per approfondimenti tecnico-culturali e per l'acquisto che devolve parte del ricavato alla Onlus “Save the Children” partner del progetto.

Dal 13 al 19 settembre 2017 il progetto farà poi rotta per l'Arsenale di Venezia, l'antico complesso di cantieri navali e officine dell'estremità orientale della città, cuore dell'industria navale veneziana a partire dal XII secolo, legato al periodo più florido della vita della Serenissima.

jacopo-di-cera-fino-alla-fine-del-mare-allarsenale-di-venezia.jpg

Questa segnalazione segue le barche e le tappe del viaggio con continui aggiornamenti ..

Foto | Fino alla fine del mare di Jacopo di Cera, Courtesy fotografo
Via | 6Glab – il laboratorio di idee di SEIGRADI

  • shares
  • Mail