Sony UMC-S3C, come inserire in un corpo macchina compatto 4K e 409600 ISO

La Sony UMC-S3C è basata su un sensore full frame ma riduce le dimensioni al minimo per applicazioni come l'installazione su droni

01_sony_umc-s3c.jpg

In una fotocamera avere una buona ergonomia è importante, dato che un'impugnatura salda e sicura è la migliore garanzia di immagini nitide e prive di micromosso. Ma se il corpo macchina deve essere fissato ad un macchinario oppure se deve essere collocato sotto la pancia di un drone quali sono le caratteristiche più importanti?

Sicuramente compattezza e leggerezza, quindi si possono eliminare tante parti diventate inutili, come ghiere, pulsanti, mirino e display. Quello che si ottiene è in pratica la nuova Sony UMC-S3C, una mirrorless full frame ridotta ai minimi termini, ma comunque capace di registrare fotografie con risoluzione di 12 Megapixel oppure video in 4K.

02_sony_umc-s3c.jpg

Essendo idealmente derivata dalla Sony A7S II la sensibilità arriva a valori molto elevati, potendo variare tra 50 e 409600 ISO. La Sony UMC-S3C sarà disponibile a partire da Agosto 2016, ma non è stato ancora comunicato il prezzo previsto di lancio.

Via | Sony

  • shares
  • Mail