Tour fotografico nel parco con lupi, grandi felini e Nikon D5 in prova

In tour con Claudia Rocchini si può incontrare di tutti nel Parco faunistico “La Torbiera”, in questo caso, provando anche l'ultima ammiraglia Nikon

Gli appassionati di parchi faunistici e fotografia naturalistica conoscono già il contributo che Claudia Rocchini offre ad entrambi, con i suoi tour fotografici volti all'insegnamento degli elementi base della fotografia e del rispetto degli equilibri di madre natura, riuscendo ad accedere ad aree chiuse al pubblico con il supporto della guida naturalistica Roberto Pegolo.

Tour per appassionati e professionisti, scuole e ragazzi con gravi patologie croniche, che approfittando di sponsor come Nikon e Fotografia Reflex, contribuiscono a sostenere oasi e parchi faunistici che portano avanti costosi programmi riproduzione e conservazione delle specie animali minacciate di estinzione, dal panda minore originario dell'Himalayana messo in pericolo dalla deforestazione, al nostro lupo.

Un gran bel contributo che facendo lo slalom tra mille limiti e difficoltà, sabato 16 aprile 2016 offre anche un tour fotografico nella rigogliosa torbiera naturale dell’era post glaciale del Parco faunistico “La Torbiera”, a pochi chilometri dal lago Maggiore (Arona dista 7 km), con speciale evento che consentirà agli avventori di mettere alla prova le nuove funzionalità della Nikon D5.

Una splendida occasione per accedere ad aree inaccessibili, popolate da grandi felini come il gatto Manul e il leopardo dell'Amur, concedersi un sorprendente incontro con il cervo delle filippine o il tapiro del sud America, un dispettoso gibbone e l'ultima ammiraglia Nikon.

Nel link a seguire e online trovate tutte le informazioni relative a tempi, modi e convenzioni.

La Torbiera, Tour fotografico con Nikon D5 in prova

Uno speciale evento all'interno della tradizionale formula Tour con l'occasione unica di testare la nuova ammiraglia Nikon e le nuove funzionalità, tra cui l'AF di nuova generazione con 153 punti AF e 99 sensori a croce.

La formula Tour è dedicata all’esplorazione fotografica dei Parchi Faunistici con caratteristiche che si prestano ad affrontare i fondamentali della fotografia naturalistica. 
Verranno illustrate le basi della ripresa fotografica naturalistica con particolare insistenza sulla composizione, la postura, la gestione della luce, il punto di ripresa, il comportamento del soggetto, per mettervi nelle condizioni di imparare ad approcciare correttamente una scena o un soggetto. 

L‘approccio didattico sarà focalizzato su “perché no” una fotografia non è corretta. Durante la giornata saremo accompagnati da Roberto Pegolo, guida naturalistica, che spiegherà sia l'approccio corretto, ossia quello meno invasivo, nell'avvicinare gli animali sia le nozioni fondamentali di etologia delle principali specie per metterci nelle condizioni, quando possibile, di prevedere il comportamento dell'animale e prepararci di conseguenza allo scatto nel momento giusto.

LOCATION
Parco Faunistico La Torbiera
Via Borgoticino Sud – Agrate Conturbia (NO)
www.latorbiera.it

DATA
Sabato 16 aprile 2016
MASTER
Claudia Rocchini – Fotogiornalista FOTOGRAFIA REFLEX, Docente Nikon School, Testimonial Profoto.

SPONSOR
Nikon | Vanguard | Lowepro | Joby | Profoto | FOTOGRAFIA REFLEX | MaxyStudio

Ai partecipanti verranno consegnati gadget offerti dagli sponsor e badge personalizzati.
LA PARTECIPAZIONE NON E' VINCOLATA AL POSSESSO DI ATTREZZATURA NIKON

PROGRAMMA DEL TOUR
Ore 9.45 Ritrovo partecipanti di fronte all'ingresso del Parco. Giro di tavolo, consegna gadget e illustrazione Tour.
Ore 10.00 Ingresso e inizio Tour.
Ore 10.15/11.15 Primo pasto dei pellicani ricci. Ci dirigeremo sulle rive della torbiera, posizionandoci in un punto con ampia visibilità dove verrà lasciato il pesce per i pellicani ricci che giungeranno in volo planando a pochi metri dalla riva (spesso escono dall'acqua e ci vengono incontro) con spettacolari evoluzioni. Condizioni di ripresa con sole alle spalle. Nella torbiera sono presenti anche cormorani, aironi cenerini, cicogne e anatidi vari. 
Ore 11.30 Grandi felini. Percorrendo le rive della torbiera, trasferimento verso l'area che ospita i grandi felini, molti dei quali in via di estinzione, oggetto di programmi di allevamento e reintroduzione in natura. Sarà possibile fotografare 4 esemplari di leopardo dell'Amur, 2 di leopardi delle nevi, la tigre siberiana, i leopardi nebulosi, i ghepardi, l'ocelot, il gatto Manul.

Ore 12.30/14.00 Pausa pranzo presso il ristorante. 

Ore 14.00/15.00 Riprese dei pasti degli animali. Costeggiando le rive della torbiera ci dirigeremo verso le aree che ospitano il panda minore, il binturong, le lontre nane che sarà possibile fotografare durante il pasto. Durante il percorso anche nandù, tapiro, cervo pudu, tamarini, anatidi e la voliera dei cacatua. 
Ore 15.00/16.00 Riprese lupi e daini. Trasferimento presso l'area dove sarà possibile riprendere un ampio gruppo di daini in libertà, tra cui molti cuccioli. Sul percorso anche i cervi delle Filippine, capra markhor, il crisocione, il gatto selvatico e i gibboni. Proseguendo, incontreremo e fotograferemo un branco di lupi (8 esemplari). 
Ore 16.00/17.00 Secondo pasto dei pellicani ricci. Torneremo sulle rive della torbiera per assistere al secondo pasto della giornata dei pellicani ricci. Condizioni di ripresa in controsole. 
Ore 17.00 Chiusura Tour.

GRADO DI DIFFICOLTÀ E ATTREZZATURA
Il tour è pensato e gestito per i principianti nel genere naturalistico e che conoscono il funzionamento del proprio corredo fotografico. Data la vicinanza di molti degli animali oltre ai meravigliosi scorsi paesaggistici, non è indispensabile possedere una fotocamera reflex, è sufficiente anche una compatta. 
Per i possessori di fotocamere reflex, si segnala che obiettivi medio tele (55/200, 70/200, 70/300) e obiettivi corti sono sufficienti per la stragrande maggioranza delle riprese del Tour, tuttavia per l'avifauna libera in volo sulla torbiera e per l'involo dei pellicani prima della planata a pochi metri dal punto di shooting, sono consigliate focali superiori. 

IMPORTANTE: la D5 è utilizzabile solo con schede di memoria XQD e non è predisposta per card CF. Il Master avrà in dotazione una scheda XQD e un lettore ad hoc per scaricare le immagini, tuttavia i partecipanti che desiderano conservare gli scatti fatti, sono invitati a portare con sé schede ad hoc, chiavetta e/o pc per scaricare le immagini. 

POST EVENTO
Tutti i partecipanti potranno iscriversi, dopo l'evento, al Gruppo di lavoro su Facebook dedicato e riservato agli allievi dei corsi e gestito dal tutor. Il gruppo è pensato e gestito per permettere di pubblicare fotografie al fine di ottenere pareri, suggerimenti e consigli. 

COSTO TOUR
90 euro
Nella quota non sono compresi l’ingresso al Parco (€ 10) e il pranzo, facoltativo. 
CONVENZIONE INGRESSO+PRANZO
25 euro 
Il pranzo, presso il Ristorante del Parco, comprende antipasti misti, primo o secondo a scelta tra tre portate, acqua e caffè.
Possibilità di menu per vegetariani/vegani (da segnalarsi all'atto dell'iscrizione). 
Per i celiaci la struttura si rende disponibile a mettere a disposizione la cucina per provvedere alla preparazione del pasto (da segnalarsi all'atto dell'iscrizione). 

NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI
30 (esclusi accompagnatori)
Gli accompagnatori, esclusi dal numero massimo, potranno seguire il Tour (purché non fotografino e sulle scene diano precedenza ai partecipanti) pagando solo l'ingresso al Parco e l'eventuale pranzo. 

MODALITÀ DI ISCRIZIONE
Versamento di € 90 all’atto dell’iscrizione. L'ingresso e il pranzo saranno saldati in loco direttamente alla Struttura. 
Per iscriversi, inviare una mail a claudia.rocchini@gmail.com 

IMPORTANTE
In caso di mancata partecipazione, la quota versata non verrà restituita. Solo in caso di rinvio dell’evento, la quota versata sarà trattenuta esclusivamente per il Tour successivo in programma. 

CONDIZIONI METEO
L’appuntamento si terrà salvo pioggia battente o temporali. L’organizzazione si riserva di rimandare il tour con un preavviso minimo di 24 ore.

LA TORBIERA 
La Torbiera, a pochi chilometri dal lago Maggiore (Arona dista 7 km) è uno dei più importanti centri italiani per la riproduzione e la conservazione delle specie animali minacciate di estinzione. Il Parco si snoda attorno a una splendida torbiera naturale dell’era post glaciale dimora di numerose specie di uccelli acquatici e circondata da boschi planiziali di ontani neri, farnie secolari, betulle, castagni e carpini; tutt’attorno sono state sapientemente distribuite sia le strutture ricettive sia le voliere, oltre a recinti e altre aree che ospitano gli animali. 
L’avifauna presente, stanziale ma allo stato libero, comprende specie quali il pellicano riccio, la folaga, l’airone cenerino, il martin pescatore, colonie di cormorani e cicogne fotografabili durante le evoluzioni sopra la torbiera. Le altre aree che ospitano animali (anche in via di estinzione) tra cui i grandi felini, daini e lupi rispondono “alla volontà di garantire al massimo il loro benessere, grazie a una progettazione specifica degli ampi spazi dedicati con una folta vegetazione dove potersi rifugiare”, dichiara Mara Federici, Responsabile del Parco.

la-torbiera-tour-fotografico-con-nikon-d5-in-prova.jpg

Foto | Specie animali fotografate nel Parco Faunistico La Torbiera © Courtesy Claudia Rocchini

  • shares
  • Mail