Il modulo fotografico dello smartphone Huawei P9 è firmato Leica ma comunque made in China

Il modulo fotografico dello smartphone Huawei P9 è stato sviluppato in collaborazione con la Leica, ma viene prodotto dall'azienda cinese Sunny Optical Technology

Ormai è ufficiale. Anzi, sui volantini dei grandi negozi di elettronica viene dato come disponibile già a partire da domani. Parlo dello smartphone Huawei P9, che ha attirato l'attenzione degli addetti ai lavori per la scritta Leica accanto alla doppia fotocamera sul retro.

Una delle due fotocamere registra immagini a colori, mentre l'altra registra immagini in bianco e nero. Unendo i dati provenienti dalle due fotocamere si ottengono immagini più nitide, con meno rumore digitale e con una resa cromatica più fedele. Ma non si deve pensare che sia tutto merito di Leica. Il colosso tedesco ha infatti semplicemente collaborato allo sviluppo.

huawei_p9_camera.jpg

Il modulo fotografico è infatti prodotto dalla Sunny Optical Technology, un'azienda cinese come in fondo la stessa Huawei. Arriva però prontamente dalla Huawei una puntualizzazione su quale sia stato il reale ruolo della Leica:

"Il P9 e P9 Plus sono stati co-progettati da Huawei e Leica. Questa è la prima collaborazione tra le due società a seguito della collaborazione a lungo termine che è stata annunciata nel mese di Febbraio. Fin dall'inizio, Leica è stata profondamente coinvolta nello sviluppo di tali dispositivi. Vi è stata significativa collaborazione tecnologica tra Huawei e Leica intorno molti aspetti della fotocamera, compresa la progettazione ottica, la qualità delle immagini, l'elaborazione dei dati delle immagini, l'ottimizzazione e la costruzione meccanica del modulo fotocamera per l'interfaccia grafica utente. I dispositivi soddisfano i massimi standard di qualità immagine di Leica."

Quindi la scritta Leica sta ad indicare il progetto ampiamente made in Germany, mentre giustamente anche il modulo della fotocamera è made in China come il resto della componentistica dello smartphone.

(Aggiornamento 21/04/2016)

Via | dpreview

  • shares
  • Mail