Le avventure social in barca a vela di Captain Lizzy e la gatta Amelia

Nel 2006 la surfista (Patagonia Surfing Ambassador) americana Liz Clark ha mollato tutto e preso il largo con la barca a vela di 40 piedi, messale a disposizione per documentare le sue avventurose esperienze in giro per il mondo, già passate lungo la costa occidentale del Messico, dell’America Centrale e di tutto il Sud Pacifico, con una particolare attenzione per l'ecosistema.

Più di 18 mila miglia spinte dal vento oltre l'orizzonte, anche senza dormire o mangiare, ma non più in solitaria dal 2013, ovvero da quando ad accompagnare Captain Lizzy nelle esplorazioni di terra e mare, è arrivata la piccola gatta ribattezzata Amelia, trovata abbandonata durante una tappa sulla costa della Polinesia francese.

Dopo aver testato le capacità di adattamento e navigazione di Amelia, tali da guadagnarsi il soprannome di Tropicat, la gatta tornata sempre alla barca, anche dopo una scomparsa di 40 giorni, non ha mai smesso di solcare i mari con Liz, condividendo le avventure dell'inusuale coppia di veliste sul diario di bordo social da Instagram a Facebook.

Una foto pubblicata da Captain Lizzy (@captainlizclark) in data: 6 Mag 2016 alle ore 07:55 PDT

Una foto pubblicata da Captain Lizzy (@captainlizclark) in data: 12 Gen 2016 alle ore 11:09 PST

Una foto pubblicata da Captain Lizzy (@captainlizclark) in data: 24 Mar 2016 alle ore 13:36 PDT

Una foto pubblicata da Captain Lizzy (@captainlizclark) in data: 2 Dic 2015 alle ore 11:26 PST

Una foto pubblicata da Captain Lizzy (@captainlizclark) in data: 16 Mar 2016 alle ore 14:20 PDT

Una foto pubblicata da Captain Lizzy (@captainlizclark) in data: 19 Set 2014 alle ore 22:52 PDT

Una foto pubblicata da Captain Lizzy (@captainlizclark) in data: 4 Lug 2014 alle ore 15:04 PDT

  • shares
  • Mail