Antonio Zambardino, addio al fotoreporter italiano stroncato da un infarto a 35 anni

In questo tormentato 2016 abbiamo dovuto salutare diversi fotografi, nella maggior parte dei casi però si è trattato di autori che hanno fatto la loro vita e sono volati in cielo in un’età avanzata, quando avevano già dato tutto o quanto meno quasi tutto. Pochi giorni fa è morto all’improvviso e a soli 35 anni Antonio Zambardino, un fotoreporter romano, bravissimo e sensibile, che con le sue fotografie ha raccontato il mondo in cui viviamo, dall'Iraq al Vietnam, dall'Alaska all'Egitto. Adesso si stava occupando di un progetto sull'Indonesia musulmana. "Indoislam” ovvero la diffusione dell’Islam nel Sud Est asiatico. Viveva a Bangkok da qualche proprio per portare avanti questo lavoro.

Antonio Zambardino

Antonio Zambardino è morto l’8 maggio sull'isola thailandese di Koh Phangan durante una festa in spiaggia, secondo le prime ricostruzioni pare abbia avuto un arresto cardiaco mentre faceva il bagno al mare e che sia morto per annegamento. A dare la notizia è stato il papà, Vittorio Zambardino, giornalista di "Repubblica" per quasi 20 anni che ha comunicato la triste notizia su Facebook.

Di fronte ad una perdita come questa c’è ben poco da dire, a volte la vita sa essere davvero crudele, di Antonio rimarranno le sue foto, il suo sguardo e il modo gentile di fotografare.

Foto | Facebook di Antonio Zambardino

  • shares
  • Mail