La spazzatura in un blog

trashlog di Nico van Hoorn

L’archiviazione costante e l’aggiornamento del proprio sito personale, ci permettono di rendere sempre appetibile il nostro lavoro e le nostre passioni, tutto può diventare oggetto di interessanti ricerche che attraggono anche per la loro originalità.

In questo caso l’artista olandese Nico van Hoorn ha fatto della sua idea un vero e proprio feticcio, ha chiamato il suo progetto “Trashlog”, il quale è strutturato come se fosse un blog.

Dal 05 maggio 2002 al 4 maggio 2005 questo progetto è stato aggiornato quotidianamente con scansioni di oggetti trovati nella spazzatura, archiviati uno dopo l’altro come se fossero stati ritrovati all’interno della scena di un crimine.

L’artista sembra molto interessato alla tematica dei rifiuti, infatti in un altro suo lavoro chiamato “Crime Scene”, ha fotografato cumuli di oggetti e sacchetti trovati in giro per le strade “violandoli” con degli elementi caratteristici dei più classici film polizieschi.

Egli infatti sottolinea quanto l’abbandono illegale di spazzatura per le strade sia comparabile a un crimine dei più crudeli, come potrebbe esserlo un omicidio.

Via | felipov

  • shares
  • Mail