Drone cade in testa ad una signora in Quebec

I droni sono accessori fotografici che ultimamente stanno spopolando, ci regalano prospettive nuove e inedite ma sono oggetti che volano, che sono in grado di raggiungere altezze importanti, le loro eliche sono delle lame che corrono ad altissima velocità e a tutto questo bisogna aggiungere che sono piuttosto pesanti. I droni non sono giocattoli, soprattutto quelli professionali, e come tali vanno utilizzati con estrema attenzione e attenendosi strettamente alle norme vigenti sul territorio. Qualche settimana una signora canadese di Beloeil, in Quebec, è stata colpita in testa da un drone che le è caduto addosso. E non è la prima volta che succede!

Il drone DJI Phantom 3 è apparso dal nulla e ha colpito Stéphanie Creignou (38 anni) proprio sulla testa, lo shock è stato talmente forte che è svenuta, è stata portata in ospedale e ha riportato ferite abbastanza gravi. A guidare il drone era il professionista Rosaire Turcotte che stava riprendendo un evento pubblico, lui stesso non riesce a spiegarsi cosa sia potuto accadere.

Drone cade in testa ad una signora

Il Transportation Safety Board of Canada sta indagando sull'incidente ma sembra che il drone non avesse i permessi necessari e fosse troppo vicino alle persone.

I droni non sono giocattoli.

Fonte | petapixel
Foto | snapshot video

  • shares
  • Mail