Reflex Nikon trovata sul fondo del lago e restituita al proprietario

nikon trovata nel lago

Qualche mese fa un fotografo del Daily Press è stato aggredito mentre scattava delle fotografie all’Hesperia Lake Park nel sud della California. David Pardo stava fotografando le famiglie al parco, foto che dovevano servire per una guida estiva che sarebbe stata pubblicata nelle settimane successive. Il fotografo stava fotografando in un luogo pubblico quindi per la legge americana non aveva divieti. Una signora lo ha avvicinato e gli ha detto che doveva cancellare la foto in cui c’era pure lei che dava da mangiare ad un’anatra, lui pacificamente ha spiegato che non avrebbe usato l’immagine. La signora non si è rassegnata e insieme ad altri due uomini ha aggredito il fotografo con pugni e calci ed hanno anche buttato le sue due fotocamere ed il suo smartphone sul fondo del lago. Gli aggressori sono stati arrestati ma, di fatto, il fotografo ha perso i suoi attrezzi del mestiere.

A distanza di qualche settimana la macchina fotografica è stata recuperata da una donna che stava pescando, trovata la reflex Nikon l’ha portata a casa e ha pubblicato un post su Facebook con la speranza di trovare il legittimo proprietario. La fotocamera non funzionava più ma dalla scheda SD è stato possibile recuperare i file che indicavano gli ultimi scatti il 10 maggio 2016, ovvero il giorno dell’aggressione di David Pardo.

Alla fine David Pardo e il pescatore si sono incontrati, la fotocamera è tornata nelle mani del suo proprietario, è stata coinvolta anche la rete televisiva ABC13 che ha diffuso il video.

Fonte | petapixel

  • shares
  • Mail