PolaStoria: performance di fotografia e scrittura creativa on the road

On the road con PolaStoria, la performance itinerante di fotografia e scrittura creativa del collettivo Sundays Storytelling

Una foto può raccontare mille storie, diversa per ogni sguardo, temperamento e stato d'animo. Ma riuscite a pensare quante ne possono nascere dall'incontro di immagini e parole, fotografi ispirati, narratori creativi e traduttori appassionati?

Senza aspettare il caso o occasioni fortuite, il collettivo Sundays Storytelling ha dato vita ad un progetto di scrittura creativa ispirata da una fotografia, tradotta in diverse lingue.

Un progetto in continua trasformazione che nel corso del tempo si è arricchito con la condivisione di idee e materiali, forniti volontariamente e in modo autonomo, da fotografi, scrittori, traduttori e performance creator.

Un iter creativo dall'inizio alla fine che inizia con le foto inviate al sito web, selezionate e smistate a chi si propone come scrittore, mentre un team di volontari si occupa dell’editing, della correzione delle bozze e della traduzione del racconto in diverse lingue, successivamente pubblicato ogni domenica insieme alla fotografia che lo ha ispirato.

Diverse identiche ♡ #altroquando #sundaysstorytelling #polaroid #polastoria #piazzanavona

Una foto pubblicata da Francesca Petroccione (@francesca.petro) in data: 29 Mag 2016 alle ore 00:43 PDT

Parallelamente all’attività web dell’organico di artisti sparsi in ogni angoletto d’Italia e del mondo, ad arricchire l'esperienza contribuiscono anche eventi, mostre, letture e performance itineranti come PolaStoria.

Una sorta di souvenir-à-porter di eventi, festival e momenti di condivisione creativa, che prende vita insieme alla Polaroid scattata da un fotografo, alla quale si ispira la storia dello scrittore, trascritta da un performance-creator su un cartoncino che conterrà entrambe. In poche parole, un ricordo da portare a casa, insieme ad una nuova prospettiva su se stessi.

Una foto pubblicata da Marta Previti (@marta_previti) in data: 27 Apr 2016 alle ore 04:14 PDT

Io ho incontrato alcuni creativi del collettivo Sundaystorytelling al Funzialla Fest di Roma e devo dire che l'esito del ritratto Polaroid, scattato dalla fotografa messinese Ma Tha Micali (Martha Micali) e del racconto scritto da Andrea Cafarella e trascritto dal performance creator Paolo Lorenzi nella PolaStoria creata per me, su di me, è risultato sorprendentemente illuminante, visto che loro non mi avevano mai vista e ignoravano chi sono o cosa faccio.

Se siete in Sicilia o l'avete scelta come meta delle vostre vacanze, la prossima occasione per approfittare dell'incontro tra fotografie e scrittura della performance PolaStoria, saranno le tre giornate inaugurali del Gibellina PhotoRoad - Festival Internazionale di Fotografia Open Air, il 29, 30 e 31 Luglio 2016, nella Gibellina Nuova ricostruita come uno dei più grandi musei d’arte contemporanea a cielo aperto del mondo, a pochi chilometri dalla Gibellina Vecchia, rasa al suolo dal violento terremoto abbattuto sulla Valle del Belìce nel 1968.

Il tour nella terra di origine di alcuni creativi del collettivo, prosegue il prossimo 11 agosto, toccando la VI edizione del Nte vaneddi i Turturici è Arte! nel comune montano siciliano di Tortorici, in provincia di Messina, mentre il Festival delle espressioni contemporanee Inumani, nel comune messinese di Castell'Umberto, ospiterà la nuova mostra degli Sundaystorytelling, dal 18 al 20 agosto 2016. Per le prossime tappe della performance itinerante troverete presto aggiornamenti online.

Una foto pubblicata da Giulia Zavagna (@giulia_zavagna) in data: 19 Giu 2016 alle ore 12:58 PDT

  • shares
  • Mail