Xiaomi Redmi Pro, un nuovo smartphone con doppia fotocamera

Il nuovo smartphone Xiaomi Redmi Pro utilizza una seconda fotocamera per leggere la profondità di campo della scena ripresa

Una decina d'anni fa i cellulari potevano essere distinti tra quelli con e quelli senza fotocamera. Ultimamente invece potremmo distinguerli tra quelli con singola e quelli con doppia fotocamera. Non parlo poi di fotocamera posteriore e frontale. Parlo della tendenza a raddoppiare la fotocamera posteriore al fine di migliorare le prestazioni fotografiche complessive.

Abbiamo ad esempio la doppia fotocamera che consente di avere due focali differenti sullo smartphone LG G5. Abbiamo oppure la doppia fotocamera, di cui una monocromatica, che consente di migliorare la resa in condizioni di scarsa illuminazione sullo smarphone Huawei P9. Infine abbiamo il nuovo Xiaomi Redmi Pro, dotato di una fotocamera da 13 Megapixel Sony IMX258 1/3.06", abbinata ad una fotocamera da 5 Megapixel Samsung.

La seconda fotocamera in questo caso serve solo per registrare i dati sulla profondità di campo della scena ripresa, consentendo quindi di simulare lo sfuocato di un sensore di grandi dimensioni. Si può anche scegliere dove far cadere la messa a fuoco, simulando il funzionamento di una fotocamera plenottica.

Via | Engadget

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: