Olimpiadi Rio 2016: il robot subacqueo di Al Bello di Getty Images

In questi giorni le Olimpiadi di Rio 2016 coinvolgono un po’ tutti, siamo tutti incollati alla televisione, ai risultati dei nostri campioni e sentiamo forte quel patriottismo che durante il resto dell’anno è un po’ latitante. Le Olimpiadi però non sono solo sport ma anche duro lavoro per tanti professionisti, come ad esempio i fotografi. Se un tempo era sufficiente fare le foto per immortalare le fasi cruciali degli eventi, adesso si è tutti alla ricerca di scatti spettacolari e inediti, punti di vista nuovi e sorprendenti per raccontare i giochi dal di dentro, quasi ad essere sulla pista, sul ring, dentro la piscina e in mare aperto. Anche i fotografi Getty Images, come quelli Afp, utilizzano i robot per trovare nuovi punti di vista ed averne il massimo controllo.

I robot fotografici subacquei sono forse l’accessorio più interessante che in questa edizione dei giochi sta diventando protagonista. Al Bello è un fotografo di Getty Images specializzato nelle foto con i robot che ha messo la sua Canon 1D X Mark II dentro una custodia robotica subacquea nel fondo della piscina in cui si svolgono le gare più importanti, questo apparecchio permette di avere il pieno controllo delle foto, di ingrandire, inclinare e ruotare l’angolo di ripresa, si controlla tutto tramite un monitor che funziona un po’ come i nostri occhi.

Le foto realizzate dal Al Bello sono davvero bellissime, eccone alcune.

Via | digitaltrends e stories.gettyimages

  • shares
  • Mail