Aura, la cornice digitale 2.0

La cara vecchia cornice digitale ci riprova, o meglio a riprovarci sono Abdur Chowdhury, fondatore di Summist e poi Chief Scientist di Twitter, e Eric Jensen, nelle vesti di Chief Tecnical Officer, hanno progettato Aura, una cornice digitale 2.0. Aura ha tutte le carte in regola per affascinare le persone, il design è curato e molto elegante, presenta uno schermo Retina nel formato 4:3 da 2048 x 1536 pixel e misura 133 x 8 centimetri.

aura

Aura si può connettere tramite wireless con smartphone e tablet e si può aggiornare in tempo reale da chiunque abbia i permessi, esiste anche un’app per caricare le foto e filtrarle in base a quello che vogliamo. Esiste ad esempio il riconoscimento facciale per far scorrere solo le foto di una determinata persona, si possono escludere in automatico le foto mosse, quelle doppie i troppo simili e quelle in cui il soggetto ha gli occhi chiusi.

Aura presenta dei sensori molto sensibili ed è in grado di spegnersi se non c’è nessuno nella stanza e attivarsi se entra qualcuno in modo da ottimizzare il dispendio energetico. Le foto si possono scorrere manualmente o fare tutto con le impostazioni predefinite. Per il progetto Aura sono stati stanziati 6 milioni di dollari grazie a Spark Capital. Aura sarà in commercio a breve al prezzo di 400,00 dollari.

Voi che ne pensate? Funzionerà? Io ho i miei dubbi…

  • shares
  • Mail