Harley Weir - Boundaries

Spingendosi al confine che non separa ma dissolve distanze e differenze, l'obiettivo di Harley Weir esplora il corpo e l'estetica della fotografia di moda, con una sensibilità particolare per quello che affiora in superficie, entra in sintonia con il paesaggio e in intimità con le emozioni.

La giovane fotografa londinese, con una laurea in Belle Arti al Central Saint Martins e la capacità di cogliere le sfumature più rosa dei paesaggi di Israele e Giordania, ha sondato il confine di Israele/Palestina e Georgia/Abkhazia, quanto i margini della poesia visiva del quotidiano che anima la sua prima personale, come ha già fatto con le pagine di AnOther Magazine, i-D Magazine, Dazed & Confused e le campagne di fashion brands come Maison Martin Margiela e Calvin Klein.

Una foto pubblicata da HARLEY (@harleyweir) in data:


Tra corpi d'ebano che emergono da bagni di colore e sinfonie di rosso da indossare, Boundaries si prepara a sondare i margini della visione intima del mondo di Harley Weir e i limiti che scompaiono, al confine degli spazi del prestigioso Foam di Amsterdam.

Harley Weir - Boundaries
2 dicembre 2016 – 19 febbraio 2017
Foam
Keizersgracht 609 
Amsterdam 

Foto | Harley Weir - Boundaries © Harley Weir, Courtesy Foam

  • shares
  • Mail