Marilyn Monroe: The last sitting di Bert Stern

A letto, in abito da sera, pelliccia o coperta solo da qualche accessorio, la divina Marilyn fotografata su due diversi set da Bert Stern poco prima della sua scomparsa, rimane ai posteri innamorati e devoti la gemma protagonista del servizio fotografico completo di 2.571 scatti, dei quali più di 100 sono raccolti in questa gallery che arriva da Celebgossipz, in parte già pubblicata da CineBlog.

2.571 scatti, raccolti in parte nel libro The last sitting e protagonisti, mai tutti insieme, di diverse mostre in tutto il mondo, come Marilyn Monroe, The last sitting. Bert Stern esposta al Forte di Bard in Valle d’Aosta, fino al 4 novembre 2012, che presenta una selezione di foto acquistate ad un’asta di Sotheby’s dal collezionista newyorchese Leon Costantiner nel 1982, che arrivano dai due diversi set la cui storia è ormai leggenda come la sua protagonista.

Nel 1962 Bert Stern, famoso ritrattista e già fotografo di diverse star del cinema, propone a Vogue un servizio interamente dedicato al sogno proibito d’America. Sia la rivista che Marilyn Monroe accettano l’offerta: la location scelta per il set è una suite dell’hotel Bel-Air di Los Angeles. Marilyn si presenta con cinque ore di ritardo ma accetta di posare senza veli e senza trucco. Gli scatti, risultato di quasi dodici ore di lavoro consecutivo, sono belli da togliere il fiato ma Vogue li rifiuta giudicandoli troppo sexy. Qualche settimana più tardi fotografo e modella realizzano un nuovo reportage di moda, che soddisfa il magazine, deciso a pubblicare il servizio a inizio agosto. Il giorno antecedente l’uscita delle foto la notizia della morte dell’attrice fa il giro del mondo: gli otto scatti scelti vengono comunque pubblicati, mentre è solo nel 1982 che Vogue decide di rendere pubbliche anche alcune delle foto di nudo.


Marilyn Monroe, The last sitting. Bert Stern

Foto | Celebgossipz

  • shares
  • Mail