Pepi Merisio / Mario Dondero - Diario Fotografico

Pepi Merisio / Mario Dondero. Diario Fotografico alla Fondazione Bottari Lattes

Questo invito è per tutti gli amanti delle riflessioni che arrivano dall’incontro delle distanze e delle differenze con pochi punti in comune, e la Fondazione Bottari Lattes di Monforte d’Alba torna ad offrire dopo i nudi d’autore di Franco Fontana e Rafael Minkkinen, con “Pepi Merisio/Mario Dondero. Diario fotografico”, dal 22 settembre al 28 ottobre 2012.

Un viaggio nel fotogiornalismo pubblicato da Epoca, e nell’Italia degli anni Cinquanta e Sessanta, tra i pochi punti in comune della sessantina di scatti in bianco e nero, protagonisti della mostra a cura di Daniela Tronfio, che offrono il fotografo antropologo Pepi Merisio e il reporter militante Mario Dondero alla consueta riflessione su ...


Dalla fotografia d’arte alla fotografia testimonianza. Da anni si discute sulla morte vera o presunta del Fotogiornalismo, del rapporto tra immagine e informazione, del ruolo del reporter nell’era digitale e dell’evoluzione tecnologica che oggi vede accanto alla fotocamera, la possibilità di produrre immagini con il telefonino, o altri supporti informatici.

Mario Dondero © Parigi Manifestazione della Gauche, anni ’60
Pepi Merisio © Capo Passero, anni '70
Mario Dondero © Il mondo di Piero della Francesca - Contadino della regione di Sansepolcro, 2002
Pepi Merisio © Cogne, Valle d'Aosta, anni '50
Mario Dondero © Pier Paolo Pasolini, Roma 1962

In viaggio su due diversi percorsi, distanti ma paralleli, quanto le sfumature del fotogiornalismo in una stessa epoca, troviamo la cultura contadina, la tradizione popolare e la fede cattolica fotografata da Pepi Merisio nelle diverse Regioni Italiane, distante anni luce dallo spirito della militanza che anima il reporter Mario Dondero, curioso dei cambiamenti, frequentatore del mondo intellettuale e fautore entusiasta dell’avvento del moderno nel mondo intero, dal Maggio Francese alla caduta del Muro di Berlino.

Pepi Merisio © Malga del Lago Rotondo, Bergamo anni '70
Mario Dondero © Parigi, davanti alla sede delle Editions de Minuit. da sinistra,Alain Robbe-Grillet, Claude Simon, Claude Mauriac, l’editore Jérôme Lindon,Robert Pinget, Samuel Beckett, Nathalie Sarraute e Claude Ollier, settembre 1959
Pepi Merisio © Maternità - Val di Mello, Bergamo anni '50
Mario Dondero © Parigi Man Ray, 1959
Pepi Merisio © Festa SS. Trinità – Monte Autore – Abruzzo 1966
Pepi Merisio © Vacanze in 500 – Basilicata, anni '60/'70

  • shares
  • Mail