LXI Premio Basilio Cascella 2017: fotografia, pittura e menzogna

lxi-premio-basilio-cascella-2017.jpg

Anche senza scomodare Sant'Agostino o i vate di discipline che spaziano dalla filosofia alla psicologia, la verità è spesso più difficile da definire che da nascondere, come esistono tanti modi di mentire e le vittime dell'inganno contano anche chi mente dicendo la verità.

La complessità della realtà non si specchia solo con il suo contrario, ma se decidiamo di accordare alla menzogna la dichiarazione contraria a ciò che viene fatto, sentito, visto … allora l'arte non mente quasi mai, come può diventare lo strumento ideale per svelare l'inganno.

Un proposito ambizioso che la LXI edizione del Premio di Fotografia e Pittura 'Basilio Cascella' ha deciso di rendere protagonista, invitando gli artisti a smascherare l’inganno, anche quello dell'arte che spaccia per tale opere imbarazzanti ben remunerate, con proposte a tema: la Menzogna, da presentare entro le ore 24.00 del 26 marzo 2017 seguendo le indicazioni del bando (anche nel box a scomparsa a seguire).

La Menzogna - Il Re è nudo di Monica Seksich (bando)

MENZOGNA (fr. mensonge; sp. mentira; ted. Lüge; ingl. lie). - È la negazione o l'alterazione della verità empirica: alterazione consapevole, compiuta con l'intento di trarre altrui in errore: locutio contra mentem, dicevano gli antichi, e davano naturalmente alla parola locutio il più ampio significato.

Viviamo nel periodo storico in cui la Menzogna pare avere preso il potere ovunque. Sui social network si costruiscono identità fatte di apparenza, con cui ingannare e autoingannarsi. Circolano notizie non attendibili, oppure i giornalisti inventano di sana pianta notizie false per strappare qualche click.

Si fanno guerre per armi di distruzione di massa che si scopre in seguito non esistere (chi non ricorda la pistola fumante di Condoleeza Rice?) si uccidono dittatori che fino al giorno prima facevano comodo per mettere al loro posto guerre tribali e incrementare il mercato delle armi; si frodano allegramente migliaia di persone dei loro risparmi vendendo loro illusioni e bugie; la menzogna è favorita dalla fretta, dalla pigrizia, nell’accontentarsi di impressioni, nel credere a qualunque cosa sia detta da una faccia sorridente e rassicurante - è sufficiente usare delle parole dal suono vagamente politically correct e un bel sorriso innocente e nessuno, dico nessuno, indaga su cosa c'è dietro a un dato termine. Termini astrusi, o acronimi (detestabile la moda dell'acronimo che imperversa). E il MES, e l’ERF, Credit Default Swap, Obbligazioni
sintetiche: nomi asettici che mascherano bugie ed efferatezze.

Come se io chiamassi la Rapina A Mano Armata RAMA… Che suono new age...
Ovunque la menzogna passi, porta con sé il suo carico nefasto di disillusione, sofferenza per chi la subisce.

L’arte stessa spaccia per tale opere imbarazzanti, vendendole a caro prezzo. Spesso le grandi fiere d’arte sono luoghi dove il pretesto, l’inutilità, la noia sono protetti dalla menzogna del “tu non ne capisci”. E lo spettatore esce senza entusiasmo e con la sensazione di essere stato frodato del prezzo del biglietto e di quel qualcosa di sovrannaturale che l’arte dovrebbe contenere e trasmettere.

La diffusione della menzogna, e della diffidenza che ne consegue, sta portando l’uomo alla sua catastrofe spirituale: ovvero credere che la Verità non esista, o la relativizzazione della Verità.

O peggio ancora vedere la Verità sostituita dal Dogma, sia di tipo religioso che economico, portato avanti dai fondamentalisti che preferiscono la pseudoverità precotta alla ricerca infinita.

Solo chi subisce il danno della Menzogna inizia a capire che non esiste una "verità secondo me" ma esiste bensì il guasto prodotto dalla falsità, tangibile e reale, poiché essa è un costrutto che presuppone un vantaggio per alcuni e un danno per altri.

Da sempre i filosofi hanno speso la loro esistenza alla ricerca della Verità. Nella ricerca della Verità, che è l’opposto della Menzogna, essi cercavano la luce di un’esistenza migliore. Nel tempo in cui l’Uomo cercava la Verità, anche l’arte percorreva lo stesso sentiero, traendo ispirazione dalla realtà oggettiva.
Trasfigurandola, ed elevandola al divino.

Chiediamo agli artisti di smascherare l’inganno, di gridare “Il Re è Nudo!”, di osare finalmente essere liberi da Mercati, Mode, Tendenze, Gender.

Abbiate il coraggio della Verità. Uccidete la Menzogna. E buon lavoro.

Monica Maria Seksich

...

Art. 1 – FINALITA’
Il concorso, finalizzato alla promozione dell’arte contemporanea in Italia, prevede la realizzazione di un evento espositivo, di un catalogo a colori e testi critici, l'assegnazione finale di 2 premi della Critica e 2 premi Popolari. La mostra delle opere finaliste, più le eventuali opere fuori concorso, la votazione e l’aggiudicazione dei premi si svolgerà in una prestigiosa sede tra quelle disponibili, e verranno comunicate
direttamente ai finalisti. La mostra dei finalisti sarà presentata su tutti i maggiori portali d'arte dedicati e tramite stampa, per mezzo di quotidiani, mensili e simili.

Art. 2 – PARTECIPAZIONE
Il Premio è aperto ad artisti professionisti, emergenti, autodidatti e a studenti di qualsiasi nazionalità (residenti e non-residenti in Italia) che operano sul territorio nazionale italiano o estero.
La partecipazione è gratuita, e non ci sono limiti di età per chi si candida né di qualifica o curriculum. Il premio incoraggia la partecipazione di artisti di ogni livello.

Art. 3 – PREMI
La qualità, la ricerca, l’innovazione e la contemporaneità saranno i criteri fondamentali della selezione.
L’opera deve essere la massima espressione artistica del candidato, realizzata negli ultimi 36 mesi. Si prediligono opere inedite. Il tema speciale al quale attenersi è:

la MENZOGNA

1. PREMIO PITTURA (1 premio della critica; 1 premio popolare)
Tecniche ammesse: olio, acrilico, vernice industriale, inchiostro, vinile, acquarello, grafite, pastello, illustrazione, ecc. Supporto dell’opera: tela, carta, cartone, legno, plastica, metallo, ecc. Sono escluse stampe o simili.
La dimensione massima consentita è di 1,00 metri per lato, inclusa la cornice (se prevista, ma sconsigliata).
Già muniti di attaccaglia singola debitamente montata e funzionale e senza parti in vetro.

2. PREMIO FOTOGRAFIA (1 premio della critica; 1 premio popolare)
Tecniche ammesse: opere in 2D di fotografia digitale e analogica, a colori o bianco e nero; sono escluse opere di computer grafica, software art, web art, foto da cellulare, foto collage, ecc. La dimensione massima consentita è di 100 cm per lato, inclusa la cornice (se prevista, ma sconsigliata). Già muniti di attaccaglia singola debitamente montata e funzionale e senza parti in vetro.

I vincitori
Ci saranno 2 vincitori in ogni categoria del Premio Basilio Cascella (2 premiati dalla critica, rispettivamente in pittura e fotografia; 2 premiati dai visitatori della mostra, rispettivamente in pittura e fotografia) a cui sarà consegnato il Trofeo Basilio Cascella (creato appositamente da maestri scultori) per un totale complessivo di
4 trofei. Per i 4 vincitori è prevista un intervista, apparato critico e presentazione su tutti i maggiori portali d'arte dedicati e stampa.
Le 4 opere vincitrici non saranno restituite e rimarranno di proprietà del Premio Basilio Cascella, ma di ovvia paternità dell'autore stesso. Eventuali mostre collaterali con tali quadri verranno comunicate agli autori. Le opere vincitrici diverranno copertina del catalogo e logo dell'edizione 2017.

Art. 4 – SELEZIONI
1. Ogni aspirante partecipante dovrà inviare entro domenica 26 marzo 2017 a selezione@premiocascella.it 3 immagini jpeg di opere che siano la massima espressione del proprio messaggio artistico degli ultimi 36 mesi (lato maggiore non superiore 4000 ppi e non inferiore a 1600 ppi, 300 dpi, rinominate e denominate con: cognome-numerazione-nome opera-annodimensione-tecnica (Es: Vinci-01-Gioconda-2012-100x100-olio su tela) riferite al tema la
MENZOGNA: 1 opera partecipante (preferibilmente inedita), e 2 non espressamente pertinenti al tema a supporto dell'opera partecipante. Nell'oggetto della mail va precisata la sezione a cui si vuole partecipare (Es: Premio Cascella 2017 – Fotografia). Se la grandezza delle singole immagini supera i 3 mb è consigliabile l'invio delle immagini in singole mail, di cui riceverete una conferma di ricezione. Per l'invio consigliamo servizi come www.wetransfer.com. Per la selezione non sono necessari curriculum, concept, cataloghi o simili.
2. Le selezioni degli artisti finalisti saranno comunicate via e-mail agli stessi e pubblicate su www.premiocascella.it entro il 10 aprile 2017 in base alle scelte effettuate dalla Giuria. Gli artisti che ricevono il punteggio maggiore saranno ammessi alla mostra finale (massimo 30 artisti; minimo 20 artisti) e concorreranno al premio. Nel caso vi fossero opere a pari merito, la Giuria deciderà quali di queste opere andranno in finale e nel catalogo.
3. Gli artisti ammessi alla mostra finale dovranno far pervenire l'opera concernente il tema del Premio, la MENZOGNA, entro la data che verrà loro segnalata all'indirizzo che verrà loro fornito al momento della conferma di selezione. Anticipatamente dovranno inviare il modulo debitamente compilato (inviato loro via mail alla conferma di selezione) a info@premiocascella.it.
4. Comitato di Selezione e Giuria: la giuria sarà composta da galleristi, critici, curatori e artisti. Il giudizio della Giuria è insindacabile ed inappellabile. I nomi della giuria saranno riportati sul sito www.premiocascella.it

Art. 5 – VOTAZIONE DEI PREMI
La Giuria e i visitatori alla mostra avranno il diritto e dovere di esercitare voto di preferenza in ognuna delle 2 categorie del Premio, rispettivamente per il Premio della Critica e per il Premio Popolare. Il voto sarà segreto. Le schede di voto saranno nominali e controllate dall'Organizzazione. La Giuria avente diritto al voto potrà visionare le opere sul luogo dell'esposizione ed assegnare il proprio voto entro la durata della mostra. I vincitori saranno coloro che ricevono il maggior numero di preferenze di voto nella loro categoria. Ci sarà un solo vincitore in ogni categoria, nell’eventualità di un pareggio, la Giuria deciderà chi fra i pari merito sarà il
vincitore. Il voto della Giuria e dei visitatori è insindacabile. Eventuali imbrogli nella votazione popolare giustificheranno la squalifica del soggetto della votazione.
Sono possibili ulteriori premi 'Menzione Speciale' a cui si applicano le stesse regole dei vincitori.

Art. 6 – TERMINI E MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE
Il termine di iscrizione al Premio Basilio Cascella è domenica 26 marzo 2017, alle ore 24:00.
Specifiche tecniche delle immagini: le immagini vanno inviate a selezione@premiocascella.it in formato JPG, lato maggiore non superiore 4000 ppi e non inferiore a 1600 ppi, 300 dpi, rinominate e denominate con cognome-numerazione-nome opera-anno-dimensione-tecnica (Es: Rossi-01-Gioconda-2012-100x100- olio su tela). L'immagine denominata 01 sarà quella proposta per il concorso; le immagini denominate
02 e 03 a supporto dell'immagine in concorso. Chi non sapesse come fotografare le proprie opere segua le indicazioni a questo link: How to photograph your art. Nel corpo della mail specificare nome e cognome

Art. 7 – CALENDARIO
(a) ore 24 del 26 marzo 2017, ultimo giorno valido per l’iscrizione al Premio Basilio Cascella 2017.
(b) Entro il 10 aprile 2017 vengono contattati via e-mail e annunciati online gli artisti finalisti, a cui verranno fornite le informazioni su invio dell'opera e mostra.
(c) Entro il 23 aprile 2017 deve essere inviata l'opera partecipante all'indirizzo che verrà segnalato.
(d) Inaugurazione mostra (data in via di definizione. Approssimativamente dal 25 aprile e non prima).
(e) Premiazione in data da definire e preventivamente comunicata ai partecipanti

Art. 8 – TRASPORTO
In caso di selezione l’artista finalista dovrà provvedere a sue spese al trasporto della sua opera (andata e ritorno. Se necessario l'Organizzazione vi indirizzerà ad un servizio economico ed affidabile per tale operazione), e se lo ritiene opportuno la sua assicurazione per il periodo di trasporto e mostra. Le opere dovranno essere inviate senza alcuna parte in vetro con imballo riutilizzabile e funzionale (opera
avvolta in pluriboll e inserita dentro un packaging di cartone, con eventuale imballo aggiuntivo, semplici da aprire e riutilizzare) e dovranno essere provviste di attaccaglia singola e funzionale già montata, pena la possibile esclusione dalla mostra dei finalisti. L’allestimento della mostra sarà deciso dall’Organizzazione. Per le opere installative, eventuali costi di costruzione e loro allestimento in loco saranno a cura dell’artista.

Art. 9 – CATALOGO
Il catalogo avrà più di 100 pagine; circa 130 illustrazioni tra opere in concorso e fuori concorso (2 immagini inviate per la selezione e quelle relative alle opere finaliste, più le eventuali opere fuori concorso), a tal proposito è essenziale che le immagini vengano inviate secondo le specifiche riportate all'art. 6. Testi critici
della Giuria. Il catalogo verrà distribuito nei principali portali dedicati, quali IBS, mazon, etc. Se vi sarà disponibilità potrà essere acquistato dagli artisti partecipanti ad un prezzo scontato durante la serata di premiazione.

Art. 10 – ACCETTAZIONI E COPYRIGHT
1. Accettando online il bando del Premio Basilio Cascella 2017 al momento dell’iscrizione con l'invio delle immagini alla mail selezione@premiocascella.it e successivamente, per i selezionati, firmando il modulo di iscrizione, l’artista accetta tutte le norme riportate nel bando.
2. Gli artisti concedono all’Organizzazione i diritti di riproduzione delle opere e dei testi rilasciati al Premio Basilio Cascella 2017 che serviranno per creare il catalogo, archiviare le adesioni e pubblicizzare le opere sul sito web del Premio, o per altre forme di comunicazione e attività dell'Organizzazione. Le opere vincitrici diverranno
copertina del catalogo e logo dell'edizione 2017.
3. Il materiale fotografico, altro materiale inviato per la partecipazione e le 4 opere vincitrici non saranno restituiti, ma archiviati presso l’organizzazione del Premio Basilio Cascella. Le paternità rimarranno degli autori partecipanti, e riportate debitamente in ogni evento successivo. Eventuali mostre di tali opere verranno
comunicate agli autori.
4. Ogni partecipante dichiara di possedere tutti i diritti sugli originali ed è responsabile di quanto forma oggetto delle proprie opere sollevando gli organizzatori da ogni responsabilità, anche nei confronti di eventuali soggetti
raffigurati nelle fotografie. Il partecipante dovrà informare gli eventuali interessati (persone ritratte) nei casi e nei modi previsti dall’art.10 della legge 675/96 e successiva modifica con D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196, nonché procurarsi il consenso (liberatoria – documento originale al fotografo e copia al soggetto ripreso) alla diffusione degli stessi. Le opere inserite e presentate al Premio rimarranno visibili online o in uso (vedi 2) facendo parte della completa documentazione visiva dell’attività del Premio, e non potranno essere rimossi o modificati se non
dall’Organizzazione del Premio.
5. Il candidato autorizza espressamente l'Organizzatore Premio Basilio Cascella e il Collettivo TM15 nonché i loro diretti delegati, a trattare i dati personali dell'artista partecipante ai sensi dell’art.10 della legge 675/96 e successiva modifica con D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196, anche ai fini dell’inserimento in banche dati gestite dalle
persone suddette. Ogni controversia sarà trattata in Italia e secondo la legge italiana. I dati personali, le immagini delle opere del premio e/o altre opere inserite sul sito, o film/video girati dall’Organizzazione/tore durante un evento, per promuovere gli artisti e se stesso, o in altri eventi di arte contemporanea, nella promozione su web, comunicazione o marketing, potranno essere utilizzati dall’Organizzazione/tore senza
dover necessariamente richiedere il consenso delle parti.
6. L’Organizzazione si riserva il diritto di apportare variazioni al bando qualora se ne presenti la necessità.
7. L'Organizzazione non risponde di eventuali furti, smarrimenti, imballaggi e/o danni alle opere in concorso, né di ritardi di spedizione o ricevimento dell'opera. Eventuali assicurazioni o simili saranno a carico dei partecipanti.
Se la stampa delle opere fisiche non rispettera la qualità delle opere digitali è possibile l'esclusione dal Premio.
8. Il ritiro delle opere sarà a carico dei partecipanti stessi. Qualora le opere non siano state ritirate entro il 30 settembre 2017 rimarranno di proprietà del Premio Basilio Cascella, salvo precedenti accordi. Eventuali mostre di tali quadri verranno comunicate agli autori. Tali eventi sono soggetti al presente art.10 del bando, e la
partecipazione agli stessi dichiara l'accettazione dei singoli punti qui riportati.
9. Se in qualsivoglia modo i partecipanti si sono resi partecipi di azioni illegali e/o moralmente inaccettabili in precedenti eventi artistici di cui l'Organizzazione o i loro rappresentanti sono a conoscenza, si discuterà in merito alla candidatura o meno del partecipante, anche se selezionato. Il giudizio dell'Organizzazione o dei suoi
rappresentanti è insindacabile ed inappellabile.
10. Non saranno accettate opere che promuovano o incitino al razzismo, alla violenza, all’antisemitismo o che contengano oscenità, volgarità e blasfemia. La giuria potrà decidere di estromettere uno o più partecipanti.
11. Il giudizio della giuria è inappellabile e insindacabile e la partecipazione al concorso implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento.
12. Tutti i diritti del presente bando sono riservati e ne è pertanto vietata la copia, anche parziale.

  • shares
  • Mail