Quando la foto viene ricreata, ma non rubata

Il fotografo Edward McGowan si è ritrovato una foto identica alla sua, copiata spudoratamente, sulle confezioni di un farmaco contro le infezioni vaginali in Germania

Foto copiata di Edward McGowan

Non è la prima volta che ci capita di assistere a questo fenomeno, Edward McGowan si è ritrovato sul web una foto uguale alla sua, ma che non era la sua. Copiare in questo modo spudorato è forse ancora peggio di rubare la foto, perché c’è proprio la voglia di aggirare il fotografo, sfruttare la sua idea e la sua visione, ma senza volerlo pagare. Edward McGowan è un fotografo americano che ha scattato questa foto nel 2011, lo scatto è diventato alquanto popolare e nel corso degli anni è capitato che qualcuno la utilizzasse senza il suo permesso, soprattutto su Youtube.


Un amico di Edward McGowan gli ha segnalato di aver visto una foto quasi uguale alla sua in Germania utilizzata per pubblicizzare un farmaco per le infezioni della vescica. La foto è praticamente identica, l’unica differenza è che è stata allargata l’inquadratura per far vedere anche gli shorts della ragazza a contatto con il marciapiede umido… La foto appartiene all’agenzia pubblicitaria a cui si è rivolta il marchio Strategas per promuovere al meglio il proprio farmaco.

Sembra incredibile pensare che c’è chi pensa di poter fare queste cose senza che nessuno se ne accorga. Speriamo che il fotografo riesca a far valere i suoi diritti, qualunque sia il giro che ha portato ad avere questa foto sulle confezioni del farmaco, auguriamo a Edward McGowan di essere ampiamente ricompensato.

Non mi stupirei se dietro tutto questo ci sia qualche fotografo furbetto che ha copiato l’idea di Edward McGowan spacciandola per sua, poi di fronte alla ghiotta occasione di vendita ha pensato di poterla fare franca. Staremo a vedere come si evolveranno le cose, ma la foto è palesemente copiata e ricreata a tavolino.

via | retouchist

  • shares
  • Mail