Il chiaroscuro di Ronald Martinez tra classicità e fotografia contemporanea

Il chiaroscuro fotografato da Ronald Martinez, facendo tesoro di vedute prospettiche, tonalità e tecniche dei grandi maestri del XVII

Le tonalità intense e dirette del chiaroscuro, suprema conquista dell'arte greca ripresa dalle successive, quanto dalle vedute prospettiche del luminismo seicentesco (lume a candela) derivato dal Caravaggismo, hanno rivoluzionato ben più della pittura barocca.

Facendo tesoro di quanto emerge dai forti contrasti di luce e ombra nelle opere dei grandi maestri del XVII, dal 2011 Ronald Martinez lavora al buio con una fonte di luce che attraversa la scena, realizzando dipinti fotografici che lasciano dialogare la classicità con la fotografia contemporanea.

Il chiaroscuro del fotografo francese, carezza le forme sinuose di corpi, volti e still life, prendendo vita in una sorta di 'camera oscura' e senza richiedere successivi interventi in post-produzione, come già fatto da artisti all'avanguardia del calibro di Caravaggio, trasformando lo studio in un'enorme camera oscura attraversata da uno spiraglio di luce e usando sostanze chimiche per 'impressionare' la tela come una sorta di pellicola primitiva, al punto da spingere diversi studiosi a definirlo un pioniere della fotografia.

Ronald Martinez: Note biografiche

Fotografo indipendente e autodidatta nato a Annecy (Francia) nel 1978, Ronald Martinez scopre la passione per la fotografia all’età di 18 anni e nel 2000 si iscrive all’École Supérieure de Photographie de Paris.
Ingaggiato dal quotidiano Le Midi Libre di Languedoc-Roussillon comincia la sua attività professionale.
Trasferitosi a Parigi nel 2001 fa una breve esperienza nell’ambito della moda a fianco di Jean-Charles de Castelbajac per poi dedicarsi al teatro, passione che lo spingerà nel 2003 a trasferirsi dapprima a New York e poi a Broadway per seguire la scuola di Sandra Lee.
Nel 2005 fa rientro a Parigi dove alterna esposizioni di fotografie a collaborazioni con il mondo del cinema, dove lavora non solo come attore ma anche come fotografo.
Tra gli ingaggi più importanti si segnala la sua attività di fotografo sul set del lungometraggio «Americano» con Mathieu Demy, Salma Hayek, Géraldine Chaplin, Chiara Mastroianni, Jean Pierre Mocky e Carlos Bardem.
Dal 2011 lavora su un progetto di fotografie a colori dedicate ai nudi artistici in omaggio alla pittura italiana dei maestri del XVII secolo. A interessarlo è soprattutto l’uso che i grandi maestri hanno fatto del chiaroscuro.

La sua ricerca delle infinite variazioni di luce sul corpo, ha dato origine al corpus di opere che rendono omaggio alla divinità dei corpi nella pittura italiana, con la serie "Nus Divins: Du rêve à l'inéluctable" e la serie inedita di nature morte, presentate dalla 29 Arts in Progress Galleryd al MIA Photo Fair 2017, prima di ospitare nella sua sede di Milano i venticinque dipinti fotografici di "Ronald Martinez Solo Show".


Ronald Martinez
Solo Show

5 aprile - 13 maggio 2017
Inaugurazione: martedì 4 aprile 2017, ore 18.00
29 Arts in Progress Gallery
Via San Vittore 13
Milano

Foto | Ronald Martinez, Solo Show
Via | CLP Relazioni Pubbliche

  • shares
  • Mail