Dark Clouds di Ian Teh: il lato oscuro del miracolo cinese

Fotografando per oltre dieci anni le province cinesi più remote, i volti degli operai e i paesaggi minerari, Ian Teh ha finito per seguire le Traces del lato più oscuro del progresso, e di quel miracolo economico cinese che punta sull’industria del carbone e la manodopera a buon mercato.

Il fotografo di origini malesi, cresciuto nel Regno Unito e rappresentato dall’agenzia VU, ha sbirciato dietro le quinte di un colosso economico che sta sbaragliando la concorrenza, diventato purtroppo anche il più grande produttore di biossido di carbonio e responsabile del riscaldamento globale del pianeta.

Oggi gli orizzonti di ciminiere, le esistenze oscurate dal carbone e il volto più oscuro della Cina fotografato da Ian Teh, si trovano in mostra al Kunsthal di Rotterdam, fino al 9 dicembre 2012, con Dark Clouds e quelle Traces raccolte in un volume edito da Deep Sleep Editions nel 2011, anche da sfogliare on line, e nel video prodotto da Panos Pictures.

  • shares
  • Mail